Preci: Enel attiva nuova linea “corone”

481

4 km di cavo interrato per un sistema elettrico resiliente e ambientalmente sostenibile

   

 

A Preci sostenibilità ambientale, innovazione e resilienza viaggiano insieme lungo le linee elettriche di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione e che nel territorio di Preci, ma più in generale nell’area dei comuni dei monti Sibillini colpiti dal sisma del 2016, ha promosso in questi anni importanti investimenti per dotare il sistema elettrico di impianti sempre più resistenti, automatizzati ed efficienti.

A questo proposito, mercoledì 17 gennaio si concluderanno gli interventi del “Progetto Resilienza” per la dorsale elettrica di media tensione denominata Corone, consistenti nella messa in servizio di oltre 4 km di cavo completamente interrato, senza impatto ambientale, in sostituzione della precedente linea in conduttori nudi limitrofa al torrente Campiano che verrà eliminata nei prossimi mesi con ulteriori benefici dal punto di vista paesaggistico. Le operazioni di connessione alla rete della nuova direttrice elettrica coinvolgeranno quattro cabine, collegate tra loro dalla stessa linea e denominate Preci 1, Cornalunga, Nuova Collaccio e Corone. A questo proposito, una volta che la nuova linea sarà in funzione, sarà possibile avere una richiusura in anello, ovvero un sistema che tramite le cabine collega trasversalmente più linee e, in caso di disservizio a una di esse, isola automaticamente il tratto di rete danneggiato per erogare immediatamente elettricità dalle linee elettriche di riserva, cosiddette controalimentanti.

Contestualmente, le vecchie linee aeree saranno scollegate dal sistema elettrico cosicché sarà poi possibile programmare l’attività di eliminazione dei conduttori e dei sostegni su cui essi transitano. Le operazioni devono svolgersi in orario giornaliero per motivi di sicurezza e richiedono un’interruzione temporanea del servizio che E-Distribuzione ha programmato per mercoledì 17 gennaio, a partire dalle ore 8:30 con conclusione nel primo pomeriggio. Grazie a bypass da linee di riserva, l’area del “fuori servizio” sarà circoscritta ad un gruppo di utenze comprese tra via della Libertà, via Lucano, via Cavallotti, grt Scacchi, viale De Gasperi, via di Mezzo, via Umberto I, via Campiana, via del Borgo, via Mazzini, via delle Cascine, via Santa Caterina, piazza Santa Maria, via Fossa cieca, largo Trento e Trieste, piazza Marconi, via del Borgo, via della Piana, via Circonvallazione e limitrofe fino alle località Case Sparse, Faito, Corone, Case della Valle,  (pochi civici per ogni via). I clienti sono informati attraverso affissioni nella zona interessata. L’Azienda raccomanda di non utilizzare gli ascensori per la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull’assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. In caso di maltempo, i lavori potrebbero essere rinviati.

E-Distribuzione ricorda che per ogni segnalazione, relativa al funzionamento del sistema elettrico, è utile contattare il servizio clienti al numero 803 500, attivo tutti i giorni h24, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. In alternativa, è possibile utilizzare il chatbot Eddie sul sito e-distribuzione.it e la app E-Distribuzione. Per monitorare lo stato di alimentazione della rete elettrica, inoltre, è disponibile sempre sul portale web dell’azienda la “mappa delle disalimentazioni”.