Perugia, assegnato il titolo di Capitale Italiana dei Giovani 2016

428
 

Oggi presso la sala Donat Cattin del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il sottosegretario Luigi Bobba con delega alle politiche giovanili ha presentato in conferenza stampa il progetto “Capitale Italiana dei giovani” ideato e costruito in collaborazione con il Forum Nazionale dei Giovani, il Dipartimento Gioventù della Presidenza del Consiglio, l’Agenzia Nazionale per i Giovani e  ANCI Giovane. La Capitale Italiana dei Giovani è il prestigioso titolo che viene assegnato annualmente ad una città italiana che avrà così la possibilità di mettere in mostra la sua vita e il suo programma vario di iniziative rivolte alle giovani generazioni. Lo scopo primario dell’iniziativa è la promozione e l’attivazione di idee e di progetti innovativi, con l’obiettivo di garantire ai giovani un ruolo sempre più da protagonisti all’interno della società civile. La sfida della Capitale Italiana dei Giovani per il futuro è presentare un modello efficace di politiche giovanili replicabile anche nelle altre città italiane e valorizzare l’importanza che la città dà alla creatività e alla progettualità dei giovani, nella volontà di creare le condizioni perché esse possano svilupparsi, innovare il territorio ed essere un segnale importante per tutti coloro che vogliono contribuire attivamente alla crescita della propria città. I soggetti promotori della Capitale Italiana dei Giovani, riuniti in un comitato, sono: Forum Nazionale dei Giovani, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Agenzia Nazionale per i Giovani e ANCI Giovane. Durante la presentazione il Sottosegretario ha annunciato insieme a Giuseppe Failla – Portavoce FNG – che Perugia è stata scelta come prima Capitale Italiana dei Giovani per il 2016. Il titolo è stato conferito a Perugia – si legge nelle motivazioni – per “l’impegno e la determinazione profusa dalla città tutta nel corso degli ultimi anni e che l’hanno portata ad essere finalista nella competizione europea per la Capitale dei Giovani, rappresentando degnamente l’Italia. Il titolo di Capitale Italiana dei Giovani vuole essere il giusto riconoscimento per lo sforzo progettuale e per la capacità e l’energia delle Associazioni di giovani che si sono attivate e sono state elemento indispensabile e vivo per la progettazione di un modello d’eccellenza a livello nazionale ed internazionale per le politiche giovanili”. Tale scelta riconosce il percorso di partecipazione dei giovani della città di questi ultimi anni. Perugia è infatti per la seconda volta l’unica città italiana finalista per il titolo di Capitale Europea dei Giovani (European Youth Capital 2018) grazie ad un largo coinvolgimento dei giovani che conducono direttamente questo importante processo di livello europeo con lo slogan “ReGenerating YOUth – We Are, We Dare!” Rigenerare la Gioventù – Noi SiAmo, Noi OsiAmo. A ritirare il premio per l’Amministrazione Comunale di Perugia è stato il sindaco Andrea Romizi. Il Sindaco ha sottolineato come il percorso di Perugia sia significativo sotto vari aspetti: in primo luogo perché è un percorso che ha visto convolte Amministrazioni di colore diverse che hanno accompagnato lo stesso progetto e che hanno saputo cogliere nel Forum l’importante lezione di saper coinvolgere e riunire in un unico soggetto sensibilità diverse: lezione che è da esempio per il Paese.

“Ho inoltre la sensazione” –prosegue il Sindaco – “ che il Paese stia ripartendo proprio grazie alle giovani generazioni che hanno deciso di andare avanti”.

Presente alla cerimonia anche il portavoce del forum dei giovani dell’Umbria Gabriele Biccini.