Perugia: accese luminarie, aperti i mercatini e il video mapping con le opere di Dottori

318
 
 

Si sono accese le luci natalizie nel centro storico di Perugia, cosi come hanno preso il via i mercatini lungo Corso Vannucci e all’interno del Cerp, centro espositivo all’interno della Rocca Paolina e il videomapping su Palazzo dei Priori alla presenza del sindaco Andrea Romizi, dell’assessore al Commercio Clara Pastorelli, di Francesca Duranti, vice presidente dell’Archivio Gerardo Dottori e del presidente del Post, Francesco Gatti.

“L’idea di un videomapping meno natalizio e più volto a far scoprire l’arte e la cultura mi rende molto soddisfatta della scelta e delle opere di Dottori curata da Francesca Duranti vice presidente dell’Archivio Dottori” ha dichiarato l’assessore Pastorelli.

“Il video mapping – continua l’assessore Pastorelli – e la bellezza di questa forma artistica è proprio quella di adattarsi a superfici enormi come palazzi o altri ambienti della città, che prendono vita e rendono la cultura accessibile a tutti”.

“Un salto di qualità – ha dichiarato Francesca Duranti vice presidente dell’Archivio Gerardo Dottori – e una scelta voluta quella di rappresentare in video e su Palazzo dei Priori la pittura del maestro Dottori. Siamo certi che l’arte debba essere vissuta anche fuori dai musei”.

Il video mapping proiettato su Palazzo dei Priori sarà visibile tutti i giorni dalle 17.30 alle 2 di notte e racconta di cieli stellati, sentimenti trasfigurati e religiosità natalizia espressi con linguaggio futurista, puramente astratto, ma anche con quello più immediato della figurazione.

La immagini proiettate su Palazzo dei Priori sono tratte dal repertorio di Dottori: Stagioni nel bosco, inverno, 1939; Tramonto lunare 1930, Astri, metà anni Quaranta, Il canto dell’usignolo 1925, Fuochi sull’isola, 1936, Gialli violetti, 1923, Gli amanti 1907, Presepe di Greccio, metà anni Cinquanta.

Dal 9 dicembre verranno anche proiettate sulla cattedrale le immagini della grafica realizzata dagli studenti dell’Istituto italiano del designer che hanno lanciato il claim ‘A Natale con noi – Perugia, la festa è insieme’, valorizzando il simbolo dell’albero e i monumenti cittadini più importanti.

A rafforzare la proposta commerciale dell’acropoli il Consorzio Perugia in Centro ha riallestito i mercatini alla Rocca Paolina visitati dal sindaco e dall’assessore Pastorelli, che saranno aperti fino al 26 dicembre con produzioni artigianali di qualità, addobbi natalizi, artigianato creativo, curiosità, produzioni enogastronomiche tradizionali (ingresso gratuito nei seguenti orari: lunedì-venerdì 10.00–19.00; sabato, domenica e festivi: 10.00–20.00; 25 dicembre 15.30–20.00. Tutte le informazioni sul sito web www.nataleallarocca.it). I mercatini sono stati allestiti anche su Corso Vannucci, piazza della Repubblica e piazza Matteotti (dal 4 dicembre al 9 gennaio) con artigianato nazionale e internazionale, decorazioni e addobbi natalizi, giocatoli e prodotti tipici (ingresso gratuito tutti i giorni 10-20; 25 dicembre 15.30–20.00).

Soddisfatta dell’atmosfera e del primo afflusso natalizio l’assessore al Commercio Clara Pastorelli anche per la scelta voluta insieme al Consorzio Perugia in Centro delle luminarie natalizie eleganti e di grande effetto che illuminano tutte le vie principali del contro storico.

Il prossimo appuntamento è per l’8 con l’accensione dei due alberi: quello posizionato come da tradizione in piazza IV Novembre alto 18 metri e decorato con sfere illuminate e, alla base, da strutture che richiamano pacchi regalo e quello sui tetti a Porta Sole.

Il programma prevede l’esibizione del coro Montessori (ore 16.30) e della Filarmonica di Pila (ore 16.45), l’accensione dell’albero in piazza IV Novembre alle 17 e alle 17.30 toccherà all’Albero sui tetti, L’Ast Christmas, a Porta Sole, ideato dal Comune di Perugia e da Atmo che proietterà sui tetti di corso Garibaldi, con una estensione record, i capolavori di Dottori conservati a Palazzo della Penna.

Dal 12 dicembre prederanno il via i laboratori del Post in piazza del Melo, oltre alle attività di Agenda Urbana che, grazie ad una convenzione con Sipa, si potranno ottenere sconti del 40% sulla tariffazione oltre altri già previsti.