Per i terremotati 41 mila euro da Umbria Jazz ad Assisi

619

Ha incassato 41 mila euro dai 1.100 biglietti venduti, la due giorni di musica ad Assisi da Umbria Jazz, alla quale hanno partecipato alcuni tra i musicisti più importanti del panorama jazzistico italiano, per raccogliere fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto. A riferirlo è il vicepresidente della Fondazione Umbria Jazz, Stefano Mazzoni, il quale spiega:

“Nei prossimi giorni sarà possibile definire le spese, che sono state compresse al minimo grazie alla disponibilità di molti che hanno prestato i loro servizi gratuitamente, ed il contributo degli sponsor”.

“Quella di Assisi – evidenzia poi Mazzoni – è stata la più grande manifestazione organizzata da Umbria Jazz in Umbria da molti anni al di fuori dei festival a Perugia e Orvieto: ed è stata un successo, non solo per il risultato artistico e finanziario, ma prima di tutto per aver tenuto accesi i riflettori sui disagi di tante persone e sulla necessità di tornare al più presto ad una dimensione di normalità”.