Nuova TAC in funzione a Città di Castello

868
 

Sono stati completati, presso l’Ospedale di Città di Castello, i lavori di installazione della nuova TAC. Effettuata la dismissione della vecchia apparecchiatura, sono stati dapprima realizzati alcuni lavori di adeguamento e miglioramento strutturale nei locali della Radiologia, al fine di aumentare le condizioni di sicurezza impiantistica e migliorare il comfort per i pazienti. Successivamente, è stata trasferita e collaudata la nuova apparecchiatura. Tutte le fasi si sono svolte con regolarità e nei tempi previsti. Durante il periodo dei lavori, l’esecuzione di esami TC, sia urgenti che programmati, è stata garantita mediante l’impiego della TAC di Umbertide, anche questa di recente installazione, che ha sostituito la precedente e comportato un notevole adeguamento tecnologico. La nuova TAC di Città di Castello è caratterizzata da una tecnologia che permette di ottenere fino a 128 sezioni corporee in una singola rotazione, restituendo, in un tempo più breve, immagini di qualità migliore, con maggiore affidabilità e precisione diagnostica. In conclusione, è stato raggiunto un netto incremento della qualità per le radiologie diagnostiche di Città di Castello e di Umbertide, essendo possibile eseguire indagini di livello più avanzato rispetto al passato e con una minore esposizione del paziente alle radiazioni ionizzanti. La Direzione Medica di Presidio tifernate intende ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a ridurre al minimo il disagio possibile per l’utenza e per il personale, evitando contrattempi e mostrando un lodevole spirito di collaborazione. Un ringraziamento particolare va al personale dei reparti di Radiologia di Città di Castello ed Umbertide, per la grande disponibilità mostrata.