Norcia: “Grazie alla Regione la sanità in Valnerina torna al centro dell’agenda politica”

70
 

Norcia: “Grazie alla Regione la sanità in Valnerina torna al centro dell’agenda politica”. Il comunicato del Gruppo Lega

“Dopo anni di immobilismo post sisma, caratterizzati soltanto da slogan e proclami della sinistra, che nulla hanno portato per il benessere della nostra Valnerina, grazie a questa giunta regionale, nonostante i rallentamenti fisiologici dovuti all’emergenza Covid, a Norcia si torna a parlare in maniera concreta di sanità e di servizi essenziali per i cittadini. La regione si è attivata, ha stanziato le risorse necessarie, quasi 5milioni di euro, e possiamo dire che la ricostruzione del nostro ospedale non è più un miraggio e si fa sempre più tangibile. Finalmente c’è un cronoprogramma degli interventi da svolgere ed è stata definita anche la data per la chiusura del cantiere. Nel 2023, l’ospedale di Norcia tornerà ad essere attivo. La Valnerina torna al centro dell’agenda politica, con le sue priorità ed i suoi bisogni. Siamo consapevoli delle criticità del territorio, delle problematiche di gestione dei servizi sanitari in questa area, dovute anche alla sua morfologia, e delle difficoltà che giornalmente incontrano i nostri concittadini, ma siamo fiduciosi, perchè le azioni intraprese vanno nella direzione giusta. La Regione ha la volontà di ripristinare e potenziare i servizi dell’ospedale nursino e di implementare l’attività sul territorio, anche grazie all’ammodernamento del parco ambulanze, con il prossimo acquisto di tre autoambulanze 4×4, utili per gestire le urgenze in zone impervie e non raggiungibili facilmente con normali mezzi di soccorso. Noi badiamo alla realtà dei fatti, le polemiche sterili e strumentali, di chi cerca di fare campagna elettorale a tutti i costi, non ci interessano, preferiamo agire, e ciò che serve a migliorare i servizi e la loro fruizione da parte dei cittadini, sono la nostra guida”.

Così la nota con cui la referente Lega Valnerina, Valentina Fausti, commenta la situazione dei servizi sanitari a Norcia.