Litigio tra fidanzati, lei chiama il 113

433
La Polizia di Perugia espelle 27 stranieri

Sentiva solo una voce di donna che chiedeva aiuto, il poliziotto in servizio al centralino della questura di Perugia la notte scorsa, che ha subito fatto localizzare la chiamata, inviando una volante sul posto, nella zona industriale di Taverne di Corciano: lì la pattuglia ha trovato una giovane di 22 anni, sotto shock, circondata da un capannello di persone. Poco distante, un uomo, un 36enne residente a Mondragone ma domiciliato nel capoluogo umbro, con il quale la giovane aveva da circa un anno una problematica relazione. I due avevano litigato violentemente, e la giovane aveva digitato di nascosto il 113. Il 38 enne, quando lei era scesa dall’auto, l’aveva rincorsa e strattonata, causandone la caduta. A quel punto la 22 enne aveva chiesto aiuto ai passanti, ed era intervenuto un gruppo di ragazze. L’uomo è stato denunciato per percosse e violenza privata.