La Strasimeno si conferma un evento podistico di spessore internazionale

78

Grande giornata di sport, quella di domenica 11 aprile a Castiglione del Lago. Al via per le varie prove della “Acea Ambiente Strasimeno 2021” sono partiti circa 900 corridori dei 1.043 iscritti, divisi in 6 gruppi di partenza dalle 9:15 alle 9:30. I classificati sono stati 802 nelle tre distanze: 338 nella mezza maratona, 166 nella maratona e 298 nel giro del lago di 58 km. È stata la miglior dimostrazione che anche nell’era della pandemia si può allestire un grande evento podistico, basta farlo con senso di responsabilità, professionalità e una precisa organizzazione logistica, come da vent’anni hanno sempre dimostrato gli organizzatori del gruppo sportivo ASD Filippide insieme all’Atletica Avis Perugia.

“È stata un’edizione molto buona sul piano tecnico – ha spiegato Giovanni Farano, presidente del comitato organizzatore – nella quale è chiaramente mancata la festa di pubblico che ha sempre caratterizzato la Strasimeno. Noi però riteniamo che sia stato un segnale di ripartenza estremamente significativo, nel rispetto di tutti i protocolli previsti: speriamo di cuore che ci sia a breve la possibilità di organizzare altre iniziative sportive che possano seguire la nostra e che possa ripartire in sicurezza tutto il movimento sportivo italiano, dai giovanissimi fino agli atleti di tutte le età”.

La gara si è svolta naturalmente senza la presenza di pubblico e qualche curioso è stato tenuto a debita distanza, grazie alla chiusura di tutta le aree di partenza di arrivo. La “Acea Ambiente Strasimeno” è stato il primo grande evento su strada che si è svolto in Umbria da oltre un anno e una delle primissime in Italia.

La manifestazione, in forma ridotta per la mancanza di due distanze importanti quali erano la 10 e la 34 km, ha visto interessanti risultati sportivi, con alcuni anche degni di nota. Nella mezza maratona vittoria dell’eterna Paola Garinei (Atletica AVIS Perugia) che alla soglia dei 50 anni mette in fila atlete provenienti da tutta Italia e dal 2005 è sempre presente nell’albo d’oro della Strasimeno. Fra gli uomini vittoria del keniano Simon Kibet Loitanyang in 1:09’25”, battendo il record della corsa sulla distanza che era datato 2015. Nella maratona vittoria di Andrea Sgaravatto (Salcus Atletica) e Silvia Luna (Grottini Team Recanati) che ha stabilito il record femminile della corsa in 2:56’01”. Nel giro completo del lago vincitori Hajjy Mohamed (Atletica Castenaso Celtig Druid), vincitore di oltre 90 ultramaratone, in 3:34’32” e fra le donne Denise Tappatà (SEF Stamura Ancona) con il nuovo record femminile del percorso in 4:03’25”.

“Voglio ringraziare gli sponsor – ha sottolineato Giovanni Farano – iniziando da Acea Ambiente che collabora con noi da tanti anni e che dà il nome alla manifestazione. Poi al negozio ASICS Outlet Valdichiana, Born, Nencini Sport e Phyto Garda. Ringraziamenti alla Virtus Buonconvento per aver messo a disposizione le piscine comunali che gestiscono, il Centro Rematori di Passignano, le amministrazioni comunali di Castiglione del Lago, Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno, Panicale e Magione, le polizie locali, la Polizia Stradale e i Carabinieri. Prezioso come sempre l’apporto delle associazioni di volontariato del territorio”.