“La risoluzione sull’Ospedale di Pantalla è un documento inconsistente e vuoto”

277
 

La nota dei gruppi di minoranza

“L’ennesimo documento spot, non allineato con la realtà e tantomeno con il Piano sanitario regionale, che la Giunta ha preadottato senza la benché minima partecipazione di nessuno”.

Così i gruppi di minoranza Pd, M5S, Patto civico e Misto, “in seguito all’approvazione in Assemblea legislativa della proposta di risoluzione sull’ospedale di Pantalla, votata dalla maggioranza e con i nostri voti contrari”.

“La nostra contrarietà alla risoluzione – spiegano i gruppi di minoranza – è stata dovuta alla bocciatura dei nostri emendamenti, che avrebbero potuto dare concretezza e solidità alla risoluzione della Terza commissione. Invece niente da fare, solita scena e maggioranza autoreferenziale, con i nostri emendamenti che non abbiamo potuto neanche ripresentare. Gli umbri sono stanchi di documenti spot e di meri esercizi di retorica e di stile – continuano i consiglieri di minoranza – dopo quasi metà mandato non sono più accettabili, né tantomeno utili a nascondere la mancanza totale di risultati concretizzati e acclarati. Così, anche per l’ospedale di Pantalla, dopo aver fatto saltare la discussione nell’ultima seduta, per mancanza del numero legale, il centrodestra ci riprova, portando in Aula un documento pieno di belle intenzioni che, se non supportate da volontà politica, rimarranno sulla carta. Prima di parlare di accordi e progetti straordinari – spiegano dalla minoranza – era il caso di ristabilire, come specificato nei nostri emendamenti poi bocciati, il riavvio dei servizi ospedalieri esistenti prima della pandemia. Nel concreto l’ospedale è soggetto a tagli di personale e meno servizi, mentre la proposta dice l’opposto, parlando di massimi sistemi e velleitarismi. Per la maggioranza è ora di gettare la maschera e di smettere di dissimulare la propria incompetenza e insussistenza”.