La prevenzione del tumore al seno per le dipendenti del Comune di Perugia

124
Ad una ricercatrice Unipg la borsa di studio per la ricerca sul cancro

La prevenzione del tumore al seno per le dipendenti del Comune di Perugia. Grazie alla collaborazione tra l’ente, la Lilt e l’equipe del Prof. Rulli

Sono 166 le dipendenti comunali che ad oggi hanno fatto richiesta per una visita senologica di controllo nell’ambito del progetto Marzo in Rosa, portato avanti dal Comune di Perugia con la collaborazione della Lilt Lega Italiana per la Lotta ai Tumori e l’équipe del Prof. Rulli, Coordinatore Scientifico della Sezione di Chirurgia Oncologica della Mammella e dei Tessuti Molli dell’Università degli Studi di Perugia.

In Umbria, quello di Perugia è il primo comune ad attuare l’iniziativa a favore delle proprie lavoratrici. Scopo del progetto, che rientra nella Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica Lilt, è quello di fornire alle donne presenti all’interno dell’amministrazione, dipendenti, ma anche consigliere e assessori, un’opportunità per prevenire uno dei tumori più diffusi, quale appunto quello al seno, e di sensibilizzare all’importanza della prevenzione stessa attraverso sani stili di vita.

“Tingeremo di rosa i palazzi comunali –ha detto l’assessore al Welfare Edi Cicchi nel corso dell’incontro di presentazione di questa mattina alla sala dei Sindaci- a partire proprio da Palazzo dei Priori, dove sarà allestito un ambulatorio per le visite delle prime 34 iscritte. Poi, grazie anche alla Croce Rossa Italiana Comitato di Perugia, che ci ha messo a disposizione l’ambulatorio mobile, raggiungeremo tutte le sedi distaccate dell’ente, compresi asili nido, biblioteche, cantiere comunale, uffici decentrati. Anche questo –ha concluso l’assessore- è un esempio significativo dei risultati che si possono ottenere quando  istituzioni e associazioni di volontariato fanno sinergia sul territorio”.

Le visite cominceranno la prossima settimana, proseguendo fino ad esaurimento delle iscrizioni. “Ci aspettiamo numeri via via più alti –ha precisato il Prof. Rulli- perché sappiamo che, all’inizio, c’è sempre un po’ di riservatezza, che poi viene meno quando l’iniziativa è in corso. Oltre alla visita senologica –ha precisato- consegneremo a tutte le signore che parteciperanno un opuscolo informativo sulla prevenzione primaria, cioè quella utile a evitare l’insorgenza del tumore. Tra gli obiettivi che ci proponiamo, infatti, c’è anche quello di combattere le fake news su prevenzione oncologica e alimentazione che spesso si trovano su internet.”

Alla presentazione a Palazzo dei Priori hanno preso parte anche i medici volontari Lilt della sezione di Chirurgia oncologica, la dottoressa Alessandra Servoli ed i dottori Francesco Barberini, Carlo Boselli, Piero Covarelli. che effettueranno le visite e la presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Perugia, Patrizia Moretti Aloia, che per l’iniziativa affiancherà la Lilt con l’ambulatorio mobile e infermiere volontarie di supporto.