La Basilica di San Francesco si illumina di rosso

290

Venerdì 14 giugno 2024 per la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

   

Nella serata di venerdì 14 giugno 2024, in occasione della ventesima Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, la facciata della chiesa superiore della Basilica di San Francesco in Assisi si illuminerà di rosso. “Lascia che la solidarietà entri in circolo: dona il sangue, dona il plasma” è il claim scelto da AVIS Nazionale per il manifesto della ricorrenza di quest’anno.

«Troppo spesso siamo oramai abituati a vedere tanto sangue sparso – ha dichiarato fra Giulio Cesareo, OFMConv, direttore dell’Ufficio comunicazione del Sacro Convento –, nella cronaca della violenza nelle nostre città e nella crudeltà della guerra o nell’efferatezza di certi tipi di spettacolo e intrattenimento. Sempre più, a livello inconscio, forse il sangue sembra diventare un simbolo del male, del dolore, della sofferenza. E invece il sangue è anzitutto la vita, quella che si accoglie sin dal seno materno e quella che si dona – a qualunque costo e senza risparmiarsi – nello spendersi per coloro che amiamo. Non per niente nell’arte cristiana il rosso è per eccellenza il colore di Dio (nelle immagini antiche il vestito di Cristo è appunto rosso) perché è il colore della vita come amore. È bello allora che in questa giornata per sensibilizzare al valore e all’importanza della donazione di sangue, la Basilica di San Francesco in Assisi si tinga di rosso per ricordarci il valore della vita donata e condivisa, unica strada per la felicità e la giustizia in stile di vera fraternità. Proprio di questo san Francesco è stato ed è ancora testimone credibile e autentico».