Grande spettacolo per la chiusura del progetto ideato dalla Provincia di Perugia

661
 

Un’iniziativa che unisce orientamento al lavoro e integrazione degli studenti immigrati. La Provincia di Perugia chiede agli studenti un progetto, e loro rispondono ”rappando” con parole piene di significato e creando video clip dai messaggi diretti pieni di:

“esiste solo una razza..quella umana”.

Oggi presso il Centro Congressi Capitini si è chiuso il progetto Orient@giovani, promosso dall’Unione delle Province d’Italia e finanziato dal Fondo Europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi. Sette sono state le Province scelte per partecipare a questo progetto tra cui la Provincia di Perugia. A partecipare sono stati: l’Istituto Bonghi Polo di Assisi con il video “Trova le differenze”, L’Istituto Patrizi Baldeli  Cavallotti di Città di Castello con il video “Addio indifferenza”, l’ Istituto D. Alighieri di Nocera Umbra con il video “Siate liberi, liberi dal male” e l’Ipsia Cavour Marconi Pascal di Perugia con il video “Say no to racism”. Gli obiettivi da raggiungere erano quelli di favorire ed accompagnare, attraverso strumenti integrati e attività, l’orientamento e l’accompagnamento al lavoro, nonché favorire “integrazione sociale e lavorativa dei giovani studenti immigrati”. Nell’ambito del progetto era previsto un concorso nazionale “Integriamoci Comunicando”. Per la realizzazione dei video, trasmessi in diretta streaming sul portale orient@giovani, in ogni Istituto è stata costituita una redazione giornalistica formata da studenti che ha deciso, in maniera autonoma, come affrontare il tema dell’integrazione. Tra una performance e l’altra, alcune operatrici dei  Centri per l’Impiego della Provincia di Perugia hanno illustrato le opportunità in materia di politiche del lavoro per i giovani, dando informazioni su come lavorare in Europa o intraprendere un’attività autonoma. A vincere il premio provinciale (quello nazionale non è stato ancora assegnato) è stato l’Istituto di Nocera Umbra che, nel video “Siate liberi, liberi dal male”, con un suggestivo RAP scritto dai ragazzi, propone persone senza volto, con una maschera bianca, segno dell’indifferenza. Bella la ripetizione del ritornello:

“…non dare spazio  al pregiudizio io non mi arrendo prima che il suicidio prenda il sopravvento ..siate liberi, liberi dal male!”.

Durante l’evento sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai Dirigenti Scolastici degli Istituti coinvolti e agli studenti che hanno lavorato alla realizzazione dei video, come previsto dal progetto. Adriano Bei Dirigente Area lavoro formazione scuola e politiche comunitarie e culturali della Provincia di Perugia ha ringraziato insegnati e Dirigenti Scolastici per la collaborazione e ai ragazzi autori delle performance ha detto:

“Mi sono divertito moltissimo,questa è, e sarà, una giornata indimenticabile grazie al vostro impegno e alla vostra creatività”.

Filo conduttore della mattinata è stato Francesco Mariottini, ballerino professionista, testimonial della campagna “In ballo c’è il tuo futuro” della Provincia di Perugia.