Giovane perseguitata al telefono: “Ho paura”

436
Giovane perseguitata al telefono:

Giovane perseguitata al telefono: “Ho paura”. “Mi hanno provato della mia libertà”: racconta la studentessa appena diciottenne.

“Ho paura, mi sento privata della mia libertà. Chiedo di trovare al più presto chi mi sta rendendo la vita impossibile con decine di telefonate anonime”.

E’ lo sfogo di una studentessa, appena diciottenne, che racconta di vivere da quattro mesi “un incubo”. Per fare chiarezza si è anche affidata all’avvocato Emilio Festa che ha presentato un esposto alla procura di Terni.

“Arrivo a ricevere anche dalle sei alle sette chiamate al giorno a tutte le ore”.

“Chiediamo – hanno detto i genitori – di aprire i tabulati telefonici e scoprire chi perseguita nostra figlia, prima che possa accadere qualcosa di grave”.

“Ho presentato due denunce ai Carabinieri – ha aggiunto la giovane – e mi sono rivolta all’avvocato Festa. Ma continuo a ricevere telefonate”.

Fonte: Ansa.it