Gestione dei rifiuti: “Quali strategie intende adottare la Regione?”

84

“L’obiettivo strategico nella programmazione della gestione dei rifiuti è certamente la riduzione della produzione e il riutilizzo delle materie seconde recuperate grazie alla raccolta differenziata. Ma nell’ottica della chiusura del ciclo non può che destare preoccupazione lo stato di riempimento delle discariche”.

Lo afferma il consigliere regionale del Partito democratico Michele Bettarelli, annunciando una interrogazione alla Giunta di Palazzo Donini per sapere

“quali sono le strategie che la Regione Umbria intende adottare in merito alla gestione del sistema rifiuti, con particolare riferimento alla limitatissima capacità residuale di conferimento nelle discariche umbre”.

Bettarelli spiega che

“sono preoccupanti in tal senso i dati forniti da Regione Umbria e ‘Autorità umbra per rifiuti e idrico’ sullo stato di saturazione delle discariche regionali. Come indicato nella Programmazione dei flussi in discarica per il 2021 approvata da Auri, saranno due gli impianti di smaltimento regionali che già dalla metà del prossimo anno andranno a completa saturazione: Belladanza a Città di Castello (approssimativamente giugno 2022) e S.Orsola a Spoleto (approssimativamente agosto 2022) seguita da Borgogiglione (approssimativamente luglio 2023). È necessario – conclude Michele Bettarelli – comprendere a fondo e con certezza quale sia l’effettivo stato di saturazione delle discariche regionali così da poter pianificare e gestire eventuali fasi di criticità senza che ‘improvvisi’ riempimenti possano poi gravare sul sistema complessivo di gestione dei rifiuti così come sulle tasche dei cittadini e sulla qualità della vita di interi territori”.