‘Exploit Green’: 9 idee pronte per il mercato

205
 

‘Exploit Green’: 9 idee pronte per il mercato. L’Assessore al Commercio del Comune di Perugia, Pastorelli: “I giovani sono il motore della ricerca scientifica, simbolo di nuove visioni, di una grande capacità di fare rete tra l’Università”

Ha avuto luogo venerdì pomeriggio durante la settimana SHARPER dell’Università di Perugia, l’evento internazionale di divulgazione scientifica dal titolo “EXPLOIT GREEN, sportello informativo per l’energia e lo sviluppo sostenibile del CIRIAF: sfruttamento industriale delle idee green, pronte per affrontare il mercato” L’evento organizzato dal CIRIAF (Centro Interuniversitario di ricerca sull’inquinamento e l’ambiente Mauro Felli) via web alla presenza di più di 120 partecipanti provenienti dal mondo delle Istituzioni pubbliche e private, dell’industria e della ricerca, aveva l’obiettivo di preparare un terreno di incontro fra l’esigenza industriale, la politica di rilancio del territorio in chiave di sostenibilità ambientale ed energia e le soluzioni messe in campo all’atto pratico dalla ricerca scientifica, in particolare presentate da nove dottorandi di ricerca del dottorato in Energia e Sviluppo sostenibile dell’Università di Perugia coordinato dal prof. Franco Cotana.

L’evento, moderato dall’ing. Anna Laura Pisello – referente del CIRIAF per la divulgazione scientifica – si è aperto con i saluti istituzionali del delegato del rettore alla ricerca e fund raising prof. Helios Vocca, seguito dal direttore del CIRIAF prof Pietro Buzzini, dal prof Franco Cotana coordinatore del dottorato, e dal prof Federico Rossi, referente per l’Ateneo della Rete delle università per lo sviluppo sostenibile. Sono stati quindi presentati 9 ideatori e le loro 9 idee pronte per il mercato, sui temi dell’efficienza energetica, dei materiali innovativi, del benessere ambientale, dell’agricoltura di precisione, a cui ha fatto seguito un’ampia discussione sull’importanza degli strumenti che gli ideatori possono già mettere a disposizione della società, ed in particolare del territorio umbro. Insieme agli studenti hanno discusso la presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Cristina Colaiacovo, l’Amministratrice Unica di Sviluppumbria Michela Sciurpa, Andrea Alunni, dottorato ad UNIPG oggi nel Consiglio Europeo sull’Innovazione, Clara Pastorelli, Assessore al Commercio del Comune di Perugia.

Per l’Assessore Pastorelli

“in questo momento cosi buio, la costruzione di un mondo migliore, una nuova società, nuove idee per la comunità umbra si hanno anche grazie ai giovani che sono il motore della ricerca scientifica, simbolo di nuove visioni, di una grande capacità di fare rete tra l’Università, il mondo delle aziende, delle associazioni, dei perugini tutti. Solo la passione e la competenza di questi giovani ma anche dei piu esperti – prosegue l’Assessore Pastorelli- possono trasferire la cultura dall’Università alla città”.

Sull’importanza della valorizzazione di idee ed ideatori nelle aziende hanno poi argomentato Alessandro Tomassini e Luca Angelini di Confindustria Umbria, ed alcuni amministratori delegati di importanti aziende come Manuel Boccolini per la Manini Prefabbricati SPA e Ilaria Baccarelli per il Baccarelli Group SpA, insieme a Gabriele Franceschetti di CVR srl e Giorgio Giansanti della Fabiana Filippo SpA. L’evento si è concluso in serata con l’impegno da parte degli organizzatori e degli intervenuti di organizzare una seconda edizione, magari di persona quando sarà possibile, anche con l’attivo contributo di Confindustria, per mantenere gli obiettivi di SHARPER Notte europea dei ricercatori, ossia quelli di comunicare la scienza alla società e per la società, sui temi di Energia e Sviluppo sostenibile cari al CIRIAF ed al suo dottorato di ricerca, che ogni anno laurea più di 10 dottori di ricerca su questo tema.