Entra nel vivo “L’Oro di Spello”: 10 cuochi da tutta Italia

1186
 

Dopo un’inaugurazione sorprendente, davanti alle telecamere del Tgr Rai (presenti il sindaco Moreno Landrini l’assessore Irene Falcinelli, il coordinatore regionale dei Borghi più belli d’Italia Antonio Luna e il critico gastronomico Jacopo Fontaneto), e le cene di venerdì sera nei ristoranti del borgo antico, la rassegna enogastronomica ‘l’Oro di Spello’ entra nel vivo per un fine settimana all’insegna della grande cucina. Novità della rassegna è, appunto, promuovere l’incontro tra l’olio umbro e spellano e le tradizioni della cucina italiana, da nord a sud: da qui l’invito ai dieci cuochi emergenti che, in questi giorni, sono arrivati a Spello da ogni parte d’Italia: Giancarlo Rebuscini, Agostino Sala, Corrado Mora e Francesco Biancamano dal nord ovest; Giorgio Arrighini, Samuele Bettini ed Eros Marchi d al nord est: Marchi, insieme al pugliese Massimo Sgobba (che sarà protagonisti della giornata di domenica) è anche chef internazionale, impegnato a portare la cucina italiana nel mondo. Con essa, da oggi, anche l’olio spellano: quello stesso – come ribadito anche nel corso dell’inaugurazione – che sarà protagonista degli eventi in questi giorni. Insieme agli ingredienti della cucina italiana, da nord a sud, appunto: dalla ‘bagna caoda’ piemontese ai risotti lombardi, dal baccalà veneto al pesce del Mediterraneo lasciando, ovviamente, la grande cucina umbra al centro sella scena. Per tutta la giornata di sabato (dalle 10.30), invece, gli chef ospiti si misureranno negli show-cooking in piazza della Repubblica (a ingresso libero) dove ognuno di loro elaborerà ‘in diretta’ una propria preparazione davanti al pubblico.