Efficienza energetica: opportunità e obblighi per le imprese umbre

458

La voce energia rappresenta uno dei più ingenti capitoli di spesa per le imprese. Per questo il tema del cosiddetto efficientamento energetico, ovvero il contenimento dei consumi di energia, incontra la sensibilità di tanti imprenditori. Inoltre le grandi imprese e quelle a forte consumo energetico entro il 5 dicembre dovranno eseguire una diagnosi energetica (una valutazione sistematica, documentata e periodica dell’efficienza  del sistema di gestione del risparmio energetico) come previsto da decreto legislativo 102 del 2014, in attuazione della Direttiva Ue sull’efficienza energetica. Confindustria Umbria attraverso la sua sezione Energia, che riunisce e rappresenta le aziende che operano in questo settore, sta dando supporto alle imprese in questa direzione illustrando le opportunità per incrementare l’efficienza e offrendo consulenza per affrontare nel migliore dei modi gli obblighi previsti dalle normative. Recentemente sono state oltre 40 le imprese che hanno partecipato al seminario informativo dal titolo “Efficienza energetica: obblighi e opportunità per le imprese”, un incontro di approfondimento per mettere in luce gli obblighi normativi cui le imprese devono attenersi per non incorrere in sanzioni pecuniarie, i possibili ritorni in termini di risparmio energetico, e quindi vantaggi economici, che una approfondita Diagnosi energetica può generare. All’incontro hanno portato il proprio contributo Silvia Ferrari, ricercatrice di Enea che ha illustrato quali imprese debbano eseguire la diagnosi energetica  e in che modo,Daniela Toccacelo della Regione Umbria che ha spiegato i contenuti del recente bando regionale Energia e Paolo Ricci, presidente della Sezione Industria dell’Energia di Confindustria Umbria che ha sintetizzato il quadro normativo e coordinato i lavori. “L’efficienza energetica – ha sottolineato il presidente Ricci – è un obbligo ma anche una opportunità non solo per dare un contributo fondamentale al rispetto dell’ambiente ma anche per una gestione più economica ed efficace delle nostre aziende. La nostra sezione Energia, anche attraverso questo seminario, ma soprattutto con il suo lavoro quotidiano, si è data come obiettivo quello di sensibilizzare e soprattutto di informare in modo puntuale ed esaustivo su obblighi ed opportunità che si presentano alle nostre aziende. La diagnosi energetica, per esempio, oltre a rappresentare un obbligo per le imprese, rappresenta anche un valido strumento per poter individuare rapidamente sprechi e intervenire per ridurre i consumi con le tecnologie più efficienti”.