Edilizia residenziale pubblica: saranno assegnati 30 alloggi a Terni

86
Terni: avvisi di fine indagini per i consiglieri del Comune

Edilizia residenziale pubblica: saranno assegnati 30 alloggi a Terni. Assessore Cecconi: “Soddisfatti del lavoro, a settembre il bando con le nuove regole”

In queste ore gli uffici dell’assessorato alle politiche sociali, a seguito dell’ultima riunione della commissione assegnazione alloggi che si è svolta nel giugno scorso, hanno completato le valutazioni sulle graduatorie. Si sta dunque procedendo all’assegnazione di ulteriori 30 alloggi di edilizia residenziale.

“In un quadro di emergenza abitativa continua che scontiamo anche in questo territorio – dichiara l’assessore al welfare Marco Celestino Cecconi – siamo soddisfatti di aver portato a termine anche questa fase del nostro lavoro, da una parte con il recupero di alcune unità abitative occupate senza titolo, dall’altra con la collaborazione di Ater che abbiamo sollecitato per il completamento dei lavori di ripristino e ristrutturazione. In totale finora, durante la nostra amministrazione, abbiamo dunque assegnato circa 100 alloggi, un numero superiore a quanto inizialmente previsto che era di 80”.

“Il nostro programma di lavoro – prosegue l’assessore Cecconi – prevede ora di rendere disponibile un altro lotto numericamente significativo di immobili”.

“Nel mese di settembre poi verrà emanato il nuovo bando che sarà aperto a tutti coloro che abbiano bisogno di alloggi e che dimostrino di possedere i requisiti previsti”. “Il bando di settembre comprenderà le nuove modalità di assegnazione dei punteggi con i criteri stabiliti dal consiglio comunale nel dicembre scorso su mia proposta e inseriti nel nuovo regolamento comunale sull’edilizia residenziale pubblica”. “Il regolamento vigente tiene conto delle disposizioni regionali in materia e come da sempre prevede un punteggio specifico a livello comunale, che nel nostro caso premierà maggiormente chiunque dimostri 15 anni di residenza continuativa a Terni, e dunque una maggior volontà di radicamento nella nostra comunità cittadina”.