Città di Castello: mostra su Raffaello rinviata a settembre

82
 

Città di Castello: mostra su Raffaello rinviata a settembre. A causa dela pandemia. Era inizialmente prevista per marzo

Analogamente ai maggiori eventi culturali nazionali ed internazionali, anche la mostra “Raffaello giovane e il suo sguardo”, inizialmente prevista a fine marzo 2021 nella Pinacoteca Comunale di Palazzo Vitelli alla Cannoniera, a Città di Castello, è stata spostata a settembre con una data di inaugurazione prevista per sabato 18.

La decisione, anticipata dal sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, viene spiegata oggi, dall’assessore alla Cultura Vincenzo Tofanelli: “Dipende dall’andamento dell’emergenza sanitaria Covid 19, che rende incompatibile spesso ma soprattutto penalizzante per un’iniziativa di grande prestigio e profilo la convivenza con regole anticontagio in vigore.

Insieme ai maggiori enti pubblici e culturali – ha detto – abbiamo convenuto sull’opportunità di una nuova tempistica definita con i referenti scientifici dell’iniziativa e inserito nel calendario più globale di un Cinquecentenario, funestato dalla pandemia. Speriamo fortemente che a settembre il Covid possa essere, almeno nelle sue peculiarietà sanitarie, in fase di superamento e che la mostra di Raffaello possa intercettare la platea di pubblico che merita per la qualità delle opere che porterà a Città di Castello e il concept che la sostiene, un racconto di formazione, il passaggio da Raffaello allievo di talento, a magister”.

Anche le curatrici scientifiche Marica Mercalli, ora direttore generale per la Sicurezza del Patrimonio culturale Mibac, e Laura Teza, professore associato di Storia dell’arte moderna, ribadiscono – in una nota del Comune- che “il perdurante stato di emergenza della situazione generale e le condizioni di incertezza non permettono il regolare svolgimento di un evento che ha tanti risvolti organizzativi di carattere sia nazionale che internazionale”.