Assisi: la città diventa a portata di smartphone

565

Le bellezze del territorio di Assisi e i servizi del Comune, sono a portata di App scaricabile direttamente sullo smartphone con sistema ios e android, come fosse uno sportello virtuale aperto 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Il Comune di Assisi diventa sempre più digitale e innovativo avviandosi verso il modello della smart city fortemente voluto dal sindaco Stefania Proietti. Nella sala consiliare del Comune è stata presentata alla stampa l’innovativa App “Città di Assisi” elaborata da “Italiaonline”, azienda leader nella digitalizzazione della pubblica amministrazione. Erano presenti il Sindaco Stefania Proietti, l’Assessore all’Innovazione Simone Pettirossi e i referenti di Italiaonline Ezio Bertino (Responsabile Relazioni Istituzionali Direzione Corporate Image and Communication Italiaonline) e Gabriele Icardi (Responsabile Marketing Mobile Italiaonline). Si tratta di una App dalla doppia valenza poiché si rivolge sia al turista che al cittadino del Comune. Al primo offre una serie di informazioni che riguardano le bellezze del territorio, descrizione dei monumenti, anche avvalendosi di un innovativo sistema di “Realtà aumentata”: si punta, cioè, la telecamera del proprio dispositivo sul punto di interesse e sul dispositivo compare la descrizione dello stesso. Invece, dal lato del cittadino potrà consultare documenti amministrativi ed avere le informazioni che riguardano la città in cui vive. In più potrà segnalare criticità che incontra nel territorio e che l’amministrazione comunale sarà in grado di individuare prontamente mediante un sistema di georeferenziazione che localizza con precisione la segnalazione. Oltre 100 sono le pagine, tradotte anche in inglese, che potranno essere sfogliate virtualmente, arricchite con materiale fotografico.

“Questa che stiamo portando avanti è una rivoluzione digitale del Comune – ha detto il sindaco – che parte dal di dentro in quanto stiamo progressivamente digitalizzando e smatrerailizzando, andando verso un unico soggetto che è l’utente , sia esso cittadino, che nella trasparenza trova la facilità di accesso agli atti e vedere e conoscere quello che la sua amministrazione sta facendo per sé e per la sua città. Ma trova – ha continuato Proietti – la valenza di aprirsi all’esterno, a portata di smartphone, perché orami è lì che dobbiamo veicolare la nostra città. Elemento importante perché quest’anno abbiamo attraversato momenti terribili a causa di un terremoto di cui siamo stati epicentro di danni indiretti anch’essi legati ai social e ai mezzi di comunicazione. Assisi è intatta – ha tenuto a precisare Proietti -, ma abbiamo subito un calo sensibile del turismo. Non guardiamo fermi, ma combattiamo e questo strumento ci potrà aiutare in questa impresa perché si rivolge ai cittadini di tutto il mondo. Questa amministrazione non aveva nulla di digitale – ha concluso il primo cittadino -, neanche la progettualità di questo genere di una città sempre più smart. Il nostro programma è quinquennale non a caso perché abbiamo già candidato Assisi a diventare un esempio di smart city all’avanguardia, di tutto il mondo gemellata con altre città che smart lo sono già da tempo e la App di oggi segna il passo della svolta verso questo obiettivo”.

L’assessore Pettirossi ha illustrato l’App sottolineandone la valenza e l’importanza per il cittadino e per il turista, dicendosi convinto che questo

“sarà solo l’inizio per far sì che la nostra città entri nel mondo dello smart mobile”.