Antonio Mezzancella e l’UmbriaEnsamble insieme per il Chianelli

143

Antonio Mezzancella e l’UmbriaEnsamble insieme per il Chianelli. Antonio Mezzancella e l’UmbriaEnsamble insieme per il Chianelli

Spazio alla solidarietà alla sala dei Notari di palazzo dei Priori a Perugia. Sabato pomeriggio l’imitatore e cantante perugino Antonio Mezzancella, vincitore dell’edizione 2018 di “Tale e quale show” (RaiUno), e i solisti e cameristi dell’UmbriaEnsamble sono intervenuti per animare l’iniziativa promossa in favore del Comitato per la vita “Daniele Chianelli”. L’evento, organizzato dall’associazione culturale Clizia della presidente Annamaria Romano in collaborazione con il Comune di Perugia, è stato presentato da Annalina Taddei. Presenti i coniugi Chianelli, Franco e la moglie Luciana Cardinali, l’assessore comunale alla cultura, Teresa Severini, il consigliere provinciale, Erika Borghesi, ed il professor Brunangelo Falini, professore ordinario di Ematologia presso l’Università degli Studi di Perugia e direttore della struttura complessa di ematologia con trapianto di midollo osseo dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia.

Ad aprire l’iniziativa è stato un video del generale Luciano Garofano, presidente onorario dell’associazione Clizia, che ha voluto portare i suoi saluti alla famiglia Chianelli. Subito dopo sono saliti sul palco Annalina Taddei ed Antonio Mezzancella che hanno ripercorso alcuni passaggi della carriera del giovane imitatore perugino. Franco Chianelli, invece, ha parlato del Comitato, nato nel 1990, dei progetti sviluppati e di quelli futuri: nel 2019, infatti, è previsto l’ampliamento del Residence, situato accanto all’ospedale, con altri 15 appartamenti. Dopo la presentazione della onlus si è esibita l’UmbriaEnsamble, composta da Angelo Cicillini al violino I°, Cecilia Rossi al violino II°, Luca Ranieri alla viola e Maria Cecilia Berioli al violoncello. L’esibizione, intitolata “Piccoli grandi geni della Musica”, è stata un vero e proprio omaggio ai bambini ed alla loro genialità con due divertimenti di Wolfgang Amadeus Mozart ed una sonata di Gioacchino Rossini. Tre composizioni, della durata complessiva di 40 minuti, che i due geni della musica hanno scritto da giovanissimi, rispettivamente a 15 e 12 anni. Nello specifico si tratta del “Divertimento K136 in Re maggiore” (allegro; andante; presto) e del “Divertimento K138 in Fa maggiore” (allegro; andante: rondò-presto) di Mozart e della “Sonata n° 1 in Sol maggiore” (moderato; andante; allegro) di Rossini. I divertimenti di Mozart, inoltre, sono stati scritti dal compositore appena rientrato a Salisburgo dopo aver visitato l’Italia. A margine dell’evento i coniugi Chianelli e Anna Maria Romano, presidente dell’associazione Clizia, hanno omaggiato con una targa Antonio Mezzancella e l’UmbriaEnsamble.