Anci Umbria, “Comuni in Europa” vola a Bruxelles

219

Una delegazione umbra sarà impegnata in uno workshop, in programma dal 14 al 17 novembre, promosso da Anci Umbria e Cal Umbria

   

 Una delegazione umbra sarà impegnata in uno workshop a Bruxelles, in programma dal 14 al 17 novembre 2023, promosso da Anci Umbria e Cal Umbria ed organizzato in collaborazione con Aiccre (Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa) regionale e con la Confederazione delle Autonomie Locali, con il sostegno di Regione Umbria.

Sindaci, amministratori, funzionari e tecnici – in rappresentanza di 27 Comuni umbri, delle Province di Perugia e di Terni e di altre istituzioni – per quattro giorni saranno immersi in incontri di approfondimento per conoscere meglio le principali Istituzioni europee, i meccanismi che regolano la programmazione comunitaria rappresentando, al tempo stesso, l’Umbria e le sue istanze. Visiteranno la sede di Bruxelles della Regione Umbria, la Commissione Europea, il Parlamento Europeo, il Comitato delle Regioni e il Consiglio dell’Unione Europea. Durante la quattro giorni, inoltre, incontreranno le Europarlamentari umbre: Camilla Laureti (PD) e Francesca Peppucci (FI).

La visita a Bruxelles rientra nel progetto “Comuni in Europa”, promosso da Anci Umbria e Cal Umbria, che ha coinvolto 48 enti tra Comuni, Province e Unione dei Comuni e il cui percorso ha portato alla realizzazione di percorsi di coprogettazione (della durata di 140 ore: 28 per ogni area tematica legata agli obiettivi di policy della politica di coesione) in corrispondenza delle sfide che l’Europa chiede di raggiungere e in risposta anche ad un bisogno reso contestuale dagli enti locali umbri. Le aree tematiche studiate dai 48 enti sono state: digitale, ambiente ed energia, mobilità sostenibile e trasporti, inclusione sociale e salute, cultura e turismo. Attività che saranno oggetto di confronto all’interno della Commissione Europea.

La presentazione

La missione a Bruxelles è stata presentata nel corso di una conferenza stampa – moderata ed introdotta da Silvio Ranieri, segretario generale Anci Umbria – che si è tenuta venerdì 10 novembre presso la sala Falcone Borsellino del palazzo della Provincia di Perugia. Sono intervenuti Michele Toniaccini, presidente Anci Umbria, Stefania Cherubini, presidente Aicree regionale, le europarlamentari umbre on. Francesca Peppucci e on. Camilla Laureti, che si è collegata online.

“L’appuntamento a Bruxelles ha un duplice valore: quello di avvicinare i Comuni alle istituzioni europee – ha affermato Michele Toniaccini – e quello di rafforzare il rapporto con gli europarlamentari ed illustrargli le istanze ed esigenze della nostra regione. Abbiamo sulle spalle una grandissima responsabilità: quella del Pnrr e dei Fondi che abbiamo a disposizione. Vogliamo e dobbiamo vincere questa importante sfida. I Sindaci sono sempre in prima linea ma in questo momento così delicato e particolare abbiamo bisogno di rafforzare un sistema di collaborazione con tutti i livelli istituzionali, portare a compimento il cambiamento necessario e affrontare al meglio le trasformazioni in atto”.

“Le istituzioni che andremo a visitare in Europa – ha dichiarato Stefania Cherubini – non sono mai sufficientemente conosciute. Grazie ad Anci Umbria e alla sua struttura, ci sarà questo momento di confronto e di partecipazione che sarà molto utile. Spesso non si intercettano tutte le opportunità che l’Europa ci fornisce e ben vengano iniziative come questa”.

“Questa iniziativa è una grandissima opportunità per la Regione Umbria e per le amministrazioni locali – ha rimarcato l’on. Francesca Peppucci – per conoscere al meglio i processi decisionali che sono alla base delle istituzioni europee ma anche le opportunità che queste istituzioni possono offrire ai cittadini. L’Europa è vista come un’istituzione lontana ma in realtà è una realtà molto vicina e tutte le decisioni che vengono prese in Parlamento europeo in realtà ricadono sulla quotidianità delle persone e delle amministrazioni comunali. Quindi, abbiamo una distanza territoriale ma non è una distanza di fatto. Questa iniziativa a Bruxelles è la prova che queste istituzioni sono molto vicine ai cittadini. Non a caso l’iniziativa che ci vede coinvolte insieme all’onorevole Laureti ha il titolo ‘Umbria chiama Europa: impatto sullo sviluppo locale dei Fondi europei, politica di coesione, Pnrr e fondi diretti'”.

“Il senso dell’Europa – ha detto l’on. Camilla Laureti – è di tenere vicini ed uniti i Comuni, i Sindaci, le amministrazioni locali con l’Europa, appunto, e le opportunità a partire da politiche di coesione, fondi strutturali e piano nazionale di ripresa e resilienza. Questa visita tiene unita l’Europa con i Comuni e quindi con i cittadini. L’Europa esiste e dà radici solide se cambia, migliora la vita dei cittadini e delle cittadine: incontri come questo segnano la strada perché ciò avvenga. Iniziativa importante per conoscere le opportunità che l’Europa offre, soprattutto in un momento come questo in cui ci accingiamo a definire le politiche di coesione, fondamentali per lo sviluppo dei territori e delle comunità. Saluto la mia collega Francesca Peppucci, questa iniziativa è stata organizzata insieme a prescindere da quale lato del Parlamento siamo sedute o a quale partito apparteniamo. Fondamentale è arrivare a questi momenti insieme per il bene delle nostre comunità”.

“La missione a Bruxelles – ha dichiarato infine Silvio Ranieri – conclude un ciclo di lavoro che ha visto più di 169 tra amministratori, dirigenti e funzionari dei Comuni umbri impegnati sulla progettazione europea. Il lavoro svolto ha avuto come finalità l’accrescimento della consapevolezza della nuova politica di coesione e, nel contempo, l’obiettivo di rafforzare e supportare la capacità amministrativa dei nostri Comuni”.

Il programma

La quattro giorni si aprirà martedì 14 novembre, nel pomeriggio, presso la sede della Regione Umbria a Bruxelles con l’apertura dei lavori per pianificare l’attività che sarà a cura di Silvio Ranieri (segretario generale di Anci Umbria) e Gabriella Ceccarelli (Regione Umbria ufficio di Bruxelles). Subito dopo si parlerà di “Definizione e socializzazione delle finalità della missione a Bruxelles” con Michele Toniaccini, presidente di Anci Umbria, Francesca Mele, presidente Cal Umbria, e Stefania Cherubini, presidente Aiccre Regione Umbria. Silvio Ranieri, infine farà il punto su “Comuni in Europa: obiettivi, risultati e prospettive di sviluppo per i Comuni Umbri”. Subito dopo prenderanno il via i lavori e un gruppo di esperti parleranno di “Dialogo interistituzionale sulle sinergie fra Fondi Europei e la governance multilivello: Fondi Strutturali e Pnrr”. La giornata si concluderà con l’incontro con gli umbri dell’Associazione Umbri a Bruxelles.

Mercoledì 15 i lavori proseguiranno al Comitato Europeo delle Regioni e, nel pomeriggio, si terrà l’incontro con gli Europarlamentari del Centro Italia, Camilla Laureti e Francesca Peppucci per un confronto su come interconnettere diversi fondi europei per consentire lo sviluppo delle comunità locali umbre.

Giovedì 16 il gruppo si sposterà alla Commissione Europea, il vero braccio operativo del Parlamento e del Consiglio, per condividere le progettualità scaturite dalle varie aree tematiche del percorso “Comuni in Europa”. Ci sarà un vero e proprio confronto per ognuno dei cinque obiettivi di policy e in ogni tavolo ci sarà un esperto che la Commissione ci metterà a disposizione.

I lavori si chiuderanno venerdì 17 presso la sede del Consiglio Europeo, organo che definisce la strategia politica rispetto alle politiche europee. Qui ci saranno due incontri di approfondimento sul ruolo e azione del Consiglio e delle agenzie di sviluppo regionali.