Valnestore: al via il terzo Festival del Folklore

781
 

Sarà il filo rosso del folklore a unire dal 16 al 19 luglio Piegaro, Panicale e Città della Pieve. Nel fine settimana torna infatti il “Festival del folklore della Valnestore”, manifestazione itinerante organizzata dal gruppo “Umbria Folk”. Gruppi italiani e stranieri prenderanno parte a questa minirassegna dedicata alla musica e alle coreografie popolari. Ospiti di questa edizione il Gruppo folk Santa Lulla di Orune (Sardegna), il Gruppo folk Selva di Cadore (Trentino), il Gruppo folk Diversa-mente (Terni), il Gruppo folk La Muffrina (Lucca), il Gruppo folk Jodelk (Polonia). Il Festival aprirà i battenti giovedì 16 luglio alle ore 21,30 in piazza a Panicale. Venerdì 17 la rassegna si sposterà a Città della Pieve, con uno spettacolo in piazza, preceduto da una sfilata dei gruppi per il corso. Nella sera di sabato sarà la volta dell’anfiteatro di Pietrafitta, mentre la chiusura del Festival avverrà a Tavernelle il 19 luglio, nell’ambito della “Festa del baratto”. “Umbria Folk” è un’associazione nata nel 1980, con l’intento di riscoprire, diffondere e tramandare le tradizioni popolari umbre che esprimono ed esaltano i valori su cui si fondava la realtà contadina. In tale ottica il gruppo ha fin dall’inizio mirato a coniugare l’attività di ricerca con quella di rappresentazione e diffusione in forma di spettacolo del patrimonio artistico-culturale riscoperto. Il gruppo, composto da circa 30 elementi, per lo più giovanissimi, propone un ricco repertorio di balli e canti popolari, originari sia della zona del lago Trasimeno, nella quale ha sede il gruppo, sia del resto dell’Umbria. Balli e canti che sono generalmente legati alle attività agresti dei vari periodi dell’anno, quali la battitura del grano, la vendemmia, la raccolta delle olive e che vengono rappresentati con adeguamenti coreografici. Il Festival del folklore è reso possibile anche grazie alla collaborazione con le Amministrazioni comunali del territorio che mettono a disposizione le strutture in cui alloggiare i gruppi ospiti.