Torricella di Magione: appello del Sindaco per l’immobile della stazione

500

Torricella di Magione: appello del Sindaco per l’immobile della stazione. In una lettera alla Rete Ferroviaria Italiana il primo cittadino chiede con urgenza un intervento di manutenzione straordinaria

“Non più sostenibile lo stato di abbandono in cui versa l’immobile della stazione di Torricella. Chiediamo un tempestivo intervento di manutenzione straordinaria”. Ad affermarlo è il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, in una lettera scritta alla direzione territoriale della Rfi (Rete ferroviaria italiana). “La stazione di Torricella – scrive Chiodini –, collocata lungo l’asse ferroviario Perugia-Terontola, versa in condizioni di totale abbandono, con pesanti conseguenza sull’immagine della frazione, da sempre a vocazione turistica, e sulle abitazioni limitrofe anche in termini igienico sanitari”.

L’immobile, risalente al 1866, e più volte ristrutturato, appare sia all’esterno che negli interni in uno stato di grave incuria e abbandono.

“La vocazione turistica della frazione – prosegue il primo cittadino – rende questa situazione non oltremodo accettabile anche in conseguenza alla decisione delle Fs di marginalizzarne il ruolo a due sole fermate giornaliere nei mesi estivi”.

“Proprio per questo – spiega – chiediamo un tempestivo intervento di recupero e ristrutturazione. La riqualificazione interna ed esterna dell’edificio, potrebbe portare alcuni operatori turistici a valutare un’ipotesi di locazione per finalità turistiche sul modello “Adotta una stazione”. A tal fine diventa pertanto imprescindibile un immediato intervento strutturale”.