Terni: i sindacati parlano della vendita di Ast

729
Acciai Speciali Terni: si vota per il rinnovo dell'Rsu
 

“ThyssenKrupp non ha mai smentito le sue intenzioni, la questione della vendita di Ast rimane aperta”: a dirsi certi di una cessione futura dello stabilimento di Terni da parte della multinazionale tedesca sono i rappresentanti locali di Fiom, Fim, Uilm, Fismic e Ugl, che hanno tenuto una conferenza stampa per fare il punto sulla situazione del settore metalmeccanico sul territorio.
In particolare Claudio Cipolla, Riccardo Marcelli, Nicola Pasini, Gioacchino Olimpieri e Daniele Francescangeli, segretari provinciali dei cinque sindacati, hanno ricordato che nel novembre 2014 ThyssenKrupp aveva reso nota la volontà di “ristrutturare, riorganizzare e cedere entro 36 mesi” l’acciaieria. “Se l’azienda non smentisce quel comunicato – hanno sottolineato i sindacalisti – la questione della vendita rimane confermata, bisogna però capire come e quando avverrà, fattori non irrilevanti”.

(Fonte: Ansa.it)