Terni: addio a Bruno Minelli

569

La città piange la scomparsa del presidente della Pro Loco Terni

   

Il mondo del volontariato e dell’arte piange Bruno Minelli, da oltre vent’anni presidente della Pro Loco di Terni.

Scrittore, pittore e promotore di tante iniziative di valore per la città, ha dedicato la sua vita all’impegno sociale, culturale e artistico.

Con la Pro Loco ha realizzato manifestazioni per la riqualificazione di piazza Clai e promosso premi di rilievo nazionale come il Premio Letterario Città di Terni Logo d’oro, giunto alla 23esima edizione.

“Il nostro compito è educare i più giovani ad amare l’arte in genere e la letteratura in particolare affinché il piacere della lettura li possa seguire per tutta la vita” ripeteva Bruno agli alunni e studenti che hanno preso parte alle varie edizioni del concorso letterario.

Significativa la collaborazione di Bruno Minelli con il Cesvol.

Nei mesi scorsi Bruno, insieme a Cristina Pinzaglia, ha curato il libro “Antonio Bravi tra legami e passioni. Un secolo di speranza” pubblicato dal Cesvol Umbria e presentato a UmbriaLibri.

Con grande entusiasmo Minelli ha collaborato alla sfilata delle comunità etniche in costume tipico dell’8 dicembre scorso. Ad aprire il lungo corteo i preziosi costumi della Pro Loco Terni.

Artista da tanti anni impegnato nel sociale, Bruno Minelli amava definire la sua opera “come un’espressione, uno sfogo dei sentimenti e delle sofferenze di una vita”.

Alla famiglia le condoglianze del Cesvol e dei tanti volontari che hanno avuto la gioia di condividere con Bruno passioni e impegno.

I funerali domani pomeriggio, alle 14 e 30, nella chiesa del Sacro Cuore.