Spoleto e Terni in lizza per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2016.

654
 

“E’ già un risultato straordinario e molto importante per l’Umbria che due città come Spoleto e Terni stiano concorrendo per vedersi assegnare il titolo di Capitale italiana della cultura 2016“. E’ quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nell’attesa di conoscere quale città italiana il Ministero dei Beni e delle attività culturali designerà come Capitale italiana della cultura. La designazione dovrebbe avvenire nel tardo pomeriggio di oggi, martedì 27 ottobre. “Si tratta di due città strategiche per la nostra Regione, ha sottolineato la presidente Marini –  che sono riuscite a presentare progetti molto significativi ed il cui valore culturale, scientifico e sociale è stato già riconosciuto proprio con l’ammissione tra le dieci città finaliste. terni_piazzaPer questi motivi la Regione ha, fin dall’inizio, sostenuto ed incoraggiato in maniera convinta la loro iniziativa e certamente sarebbe molto positivo per l’Umbria essere sede di una delle capitali italiane della cultura. Così, in prossimità della decisione finale del Ministero, voglio esprimere il mio più grande in bocca al lupo a Spoleto e Terni, consapevole che comunque il grande lavoro di progettazione e di animazione socio culturale che è stato svolto in questi mesi sarà utilissimo per la nostra regione”.