Riapertura scale mobili Perugia: simbolo della mobilità alternativa

427

“Le scale mobili di Perugia rappresentano il simbolo della mobilità alternativa. Una grande infrastruttura pensata e realizzata decenni fa, che ha contribuito a modificare positivamente il trasporto pubblico nel capoluogo di regione”. E’ quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, che ha partecipato questa mattina a Perugia, insieme al sindaco Andrea Romizi, all’assessore regionale ai trasporti, Silvano Rometti, e l’assessore del comune di Perugia, Cristiana Casaioli, alla cerimonia di riapertura del percorso meccanizzato della Rocca Paolina, i cui lavori sono stati finanziati anche dalla Regione. La presidente Marini ha ricordato che, anche grazie alle ripetute richieste della Regione Umbria, “i sistemi di mobilità alternativa come le ‘scale mobili’ di Perugia sono stati inseriti tra quelli che possono accedere al Fondo nazionale del trasporto pubblico” “Come Regione – ha proseguito Marini – abbiamo sostenuto molti degli interventi effettuati dai Comuni proprio nell’ambito del trasporto pubblico e della mobilità alternativa. Investimenti che, senza il sostegno della Regione, i Comuni non avrebbero potuto effettuare”. Per l’assessore Rometti “la scelta delle ‘scale mobili’ si è rivelata la migliore possibile per garantire ai cittadini sistemi di mobilità alternativa, capaci anche di salvaguardare l’ambiente. Un sistema che ha aperto davvero una frontiera nuova in tutto il Paese, e apprezzata in molte altre nazioni nel mondo”. L’assessore ha quindi ribadito che “la Regione Umbria si è caratterizzata in questi anni nella scelta di politiche tese a favorire la realizzazione di infrastrutture di mobilità alternativa, sia all’interno delle aree urbane, sia per l’accesso alle stesse. Opere per le quali negli ultimi anni – ha concluso – sono stati investiti in Umbria oltre 100 milioni di euro”.