Rapine seriali e prostituzione, scattano gli arresti

1013
 

Si accostava a bordo strada per far salire le prostitute sulla propria auto, poi impugnava un coltello con cui minacciava di morte le donne, per farsi consegnare i soldi incassati: i carabinieri di Perugia, in merito ad alcuni episodi del genere, hanno arrestato ieri mattina un bosniaco di 50 anni, residente a Spello e già noto alle forze di polizia. Sequestrati anche due coltelli da cucina, trovati nella macchina dell’arrestato. Il rapinatore seriale era diventato, dall’inizio del dicembre scorso, un vero e proprio incubo per le prostitute presenti sulle strade di Perugia. Tre di loro hanno denunciato di essere state rapinate da uno straniero che con un’utilitaria, nella notte, dopo essersi appartato con le donne, puntava loro al collo o alla pancia un coltello, rapinandole delle banconote: 80 euro nella prima rapina, 200 e 50 nelle altre due.

Fonte: Ansa.it