Perugia1416 entra nel vivo con la Mossa alla Torre

168

Alle 10,30 inaugurazione della “Contrada dei mestieri distretto artigiano medievale”

Tante le iniziative in programma sabato tra esibizioni, trekking, visite guidate ed iniziative dedicate ai bambini

   

 

Perugia, 14 giugno 2024 – La Contrada dei mestieri, il mercato librario, l’esibizione degli artisti di strada, il trekking urbano teatralizzato, la living history in piazza, il torneo cavalleresco per bambini e la gara della mossa alla torre: queste sono solo alcune delle iniziative da vedere o da provare sabato 15 giugno, a partire dalle ore 10, per la seconda giornata di Perugia1416, in programma nell’acropoli fino a domenica 16 giugno 2024.

La rievocazione storica, organizzata dall’associazione di promozione sociale Perugia1416, prevede alle 10,30 l’inaugurazione in via Maestà delle Volte della “Contrada dei mestieri distretto artigiano medievale”, banchi di antichi mestieri con dimostrazioni dal vivo, tra cui battitura della moneta del tempo: il Grosso perugino. Alla stessa ora, in corso Vannucci e nelle vie del centro storico, sono in programma l’esibizione di artisti di strada e il trekking urbano teatralizzato, per scoprire luoghi nascosti e storie antiche di Perugia, a cura di Stefano Venarucci, direttore artistico della manifestazione, e Tieffeu. Partecipazione gratuita con ritrovo e termine davanti all’ingresso del Palazzo dei Priori in Corso Vannucci (durata 1h e 20′ con replica a seguire). Sempre dalle 10,30 imperdibile appuntamento in piazza IV Novembre con la living history in piazza a cura della Compagnia del Grifoncello e con il torneo cavalleresco per bambini con Tieffeu, dove anche i più piccoli potranno assistere a duelli di spada o vivere il fascino di un torneo cavalleresco di gommapiuma. Spostandosi verso palazzo dei Priori spazio a “Civitas Perusina“, visita ai Nobili Collegi della Mercanzia e del Cambio e alle sale comunali di Palazzo dei Priori con la guida eccezionale dello storico dell’arte Franco Ivan Nucciarelli. Partecipazione gratuita (max 15 persone; info e prenotazioni: 0759372110; prenotazioni@civitasperusina.it).

Appuntamento con il gusto presso la Pasticceria Sandri dal 1860, in Corso Vannucci 32. Alle ore 11,30, la partecipazione è gratuita, è in programma la presentazione e degustazione “Le mejo ciaramicole”, ciaramicole a confronto da ogni Rione.

Dalle ore 15,00 alla sala dei Notari di palazzo dei Priori va in onda la proiezione in loop dei primi due episodi della Docu-Fiction “Braccio 3.0” (il terzo episodio è visibile su Amazon Prime Video) mentre alle 16.30 in piazza IV Novembre è prevista l’esibizione del tamburini della Nobilissima Parte de Sopra di Assisi e degli sbandieratori di Assisi.

Il momento clou della giornata è quello in programma alle ore 17,30 in piazza Matteotti con la Mossa alla Torre, la seconda gara che vedrà gli atleti dei 5 Rioni contendersi la vittoria. Si tratta di una competizione originale, avvincente e incalzante. È caratterizzata da una “macchina” (la torre) decorata con i simboli rionali che, spostata fino a determinare la vittoria di una delle due squadre, vede i Rioni fronteggiarsi due a due in una gara di forza fisica volta alla eliminazione della formazione avversaria tramite gioco di tattica, energia muscolare e cooperazione. Lo scorso anno è stato il Magnifico Rione di Porta Sole ad aggiudicarsi la gara della Mossa alla Torre seguito dai Magnifici Rioni di Porta Eburnea, Porta San Pietro, Porta Sant’Angelo e Porta Santa Susanna. Il punteggio ottenuto nella gara andrà a sommarsi a quello delle gare di Tiro con l’Arco, della Corsa del Drappo e del Corteo per decretare domenica il Rione vincitore.

Alle ore 19,30 è in programma l’apertura delle taverne. Ai Giardini Carducci ci sarà il Magnifico Rione di Porta Eburnea in collaborazione con i Magnifici Rioni di Porta Sole e Porta Santa Susanna; al Tempo Bono (in via del Cortone 45) la taverna Magnifico Rione di Porta San Pietro; in via dei Pellari 16 la taverna del Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo. Tutte con piatti della tradizione locale di sapore medievale. Alla Pizzeria Marchigiana di via dei Priori, inoltre, si potranno gustare le pizze dei Rioni, con ingredienti e abbinamenti creativi che richiamano i colori rionali.

Dalle ore 10, per tutto il giorno, sarà possibile visitare il mercato librario “Pagine Di Medioevo”, che resterà aperto nei giorni della manifestazione in via Mazzini, presso il Centro Espositivo “Galeazzo Alessi” (altra novità di questa edizione), a cura della Libreria Grande di Perugia. Sarà possibile ammirare anche le mostre “Perugia in miniatura” di Sandro Raspa e Graziella Ciribifera, “Dei bozzetti degli abiti eco-designed” degli studenti dell’Istituto Italiano Design Perugia (propedeutici alla realizzazione dei due prototipi esposti nella vetrina della Fondazione Perugia su Corso Vannucci, insieme al Palio 2024 opera di Maria Serena Colombo, studentessa dell’Accademia di Belle Arti), “Braccio LV”, l’opera tridimensionale di MaMo Donnari e “Pietre sospese tra cielo e terra”, dipinti di Carla Romani. In novità assoluta, la demo del videogioco “Ludus Perusinus”, prodotto dall’Associazione Perugia1416, ispirato alla “Sassaiola” perugina.

Nella gelateria artigianale Mastro Cianuri, situata in piazza Matteotti, sarà possibile degustare gelati creati ad hoc per l’evento con 5 differenti gusti e 5 colori che rappresentano  i 5 magnifici Rioni: apprezzatissimi il gusto mela e spinaci per il gelato del rione Porta Eburnea (verde), zafferano per il rione Porta San Pietro (giallo), lampone e rapa rossa per il rione Porta Sant’Angelo (rosso), lavanda e fiordaliso per il rione Santa Susanna (blu) e germe di grano per il rione Porta Sole (bianco). Nella storica pasticceria Sandri sarà possibile ammirare in vetrina la scultura raffigurante il Palazzo “abbrugiato”, opera di Nicoletta Tirelli.

ALBO D’ORO – Il Palio è stato vinto nelle precedenti edizioni per tre volte da Porta Santa Susanna (2016, 2017, 2019); una volta da Porta Sole (2018), da Porta Sant’Angelo (2022) e da Porta Eburnea (2023). Simbolicamente, non essendo stato conteso causa pandemia, nel 2020 è stato donato alla città di Perugia, e nel 2021 agli operatori economici del Centro Storico.

PATROCINI – Perugia1416 ha il sostegno di Fondazione Perugia e ha il patrocinio di: Ministero della Cultura, ICPI (Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale), Ministero del Turismo, ENIT (Ente Nazionale Italiano per il Turismo), Medieval Italy, AURS (Associazione Umbra Rievocazioni Storiche), Assemblea Legislativa della Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Camera di Commercio dell’Umbria, “Umbria, cuore verde d’Italia”, aeroporto internazionale San Francesco D’Assisi.