Perugia: record di presenze alla cappella di San Severo

86
 

Perugia: record di presenze alla cappella di San Severo. Assessore Varasano: “Un dato incoraggiante”

Dal 2017 l’affluenza di visitatori presso la Cappella di San Severo, che conserva l’unica opera di Raffaello rimasta a Perugia, è in continua crescita. Tuttavia, nel primo week-end di luglio che ha coinciso con la riapertura del sito museale dopo il lockdown, si è registrata l’affluenza record di 321 visitatori in soli tre giorni, quasi il doppio di quelli registrati nello stesso periodo dei quattro anni precedenti e il trend continua in positivo anche ad inizio settimana.

Le visite si sono svolte in totale sicurezza, accompagnate da piccole introduzioni guidate condotte dagli operatori museali e i fruitori hanno molto apprezzato la nuova prospettiva sull’affresco fornita dalla riapertura del portone settecentesco che affaccia su Piazza Raffaello.

Bene anche gli altri musei del circuito comunale: presso il Complesso templare di San Bevignate, nonostante i lavori di restauro, continuano ad arrivare utenti e sono riprese anche le visite guidate. Stessa cosa per il Museo civico di Palazzo della Penna che, oltre alle visite, ha ricominciato ad ospitare piccoli, ma curatissimi eventi culturali fruibili su prenotazione e anche in streaming sulla pagina Facebook del museo.

“L’afflusso ai musei civici e in particolare il significativo incremento di visitatori alla Cappella di San Severo – afferma l’assessore alla cultura Leonardo Varasano – sono dati fortemente incoraggianti, sia nell’ottica delle celebrazioni raffaellesche, sia nell’ottica di una complessiva, progressiva ripresa dei flussi turistici”.