Perugia: presentata la 2^ edizione del Nuovo Teatro

451

E’ stata presentata questa mattina, dall’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Perugia Maria Teresa Severini e dal direttore artistico Giampiero Frondini, la seconda edizione del Nuovo Teatro in piazza, che dall’1 al 6 agosto prossimo animerà le vie e le piazze e altre suggestive location del centro storico del capoluogo umbro. L’incontro con la stampa stampa ha avuto luogo all’ex ospedale Fatebenefratelli, spazio a cura di Corsia Of, Centro di Creazione Contemporanea, che ospiterà alcuni degli appuntamenti della rassegna, per poi partire, da settembre, con le attività del Centro all’interno delle rinnovate strutture dell’ospedale. L’edizione 2017 del Nuovo teatro in piazza vede un’estensione del programma a sei giorni complessivi con ben 16 appuntamenti, spettacoli snelli di varie dimensioni, che attraversano vari generi, capaci di esaltare la bellezza della città agli occhi dei perugini e dei turisti. Significativa anche la partecipazione –corale e ampia- dei tanti operatori teatrali del territorio, quasi tutti coinvolti con loro produzioni espressamente ideate o adattate alla formula del Teatro in piazza.

“Il nuovo teatro in piazza di oggi –ha sottolineato l’Assessore Severini- è un progetto di sinergia tra diverse forme artistiche, teatro, danza, musica, da vivere senza nostalgia per il passato, ma anzi con un occhio nuovo e sempre maggiore slancio. L’idea è quella di farne una stagione teatrale estiva diversa, da godere all’aperto.”

La prima edizione del Nuovo Teatro in Piazza dello scorso anno ha dimostrato come ci sia ancora ampio spazio ed alto gradimento per una formula di intrattenimento a vari livelli come quella dello storico “teatro in piazza”, che fin dagli anni ’60 Perugia aveva esportato in tutta Italia. Una manifestazione per certi versi sperimentale che ha raccolto riscontri unanimi, anche da parte del pubblico più giovane, che per ragioni anagrafiche non ne aveva conosciuto gli antichi fasti, ed ha posto le basi per una seconda edizione.

“Abbiamo voluto riprendere quanto di buono c’era nel primo teatro in piazza e riproporlo, adeguandolo ai tempi di oggi. Per questo –ha spiegato Frondini- è stato creato un gruppo di progettazione che mettesse insieme le proprie idee al servizio dell’evento. Le forze culturali della città, riunite per riconquistare spazi, sia fisici che culturali.”

Nell’edizione di quest’anno, organizzata dallo stesso Frondini, con il sostegno dell’Assessore Maria Teresa Severini, per ringraziare e rendere omaggio anche alla figura di Giuseppe Agozzino, lo storico ideatore della manifestazione, si intende valorizzare ancora di più la forma artistica del teatro in piazza e, attraverso di esso, la città, con i suoi palcoscenici naturali, resi ancora più suggestivi, e i tanti protagonisti della scena teatrale perugina, tra nomi storici e giovani artisti, che si alterneranno in un’offerta dai sapori diversi, dal monologo al racconto corale, dai toni più leggeri a quelli più emozionanti o impegnati. Ci saranno inoltre alcune letture con accompagnamento musicale che porteranno a scoprire i panorami più belli dai quattro punti cardinali di Perugia. Due gli appuntamenti con la danza nella declinazione del teatro danza e della performance di danza urbana e uno con la musica vocale a cappella di “Musica dal mondo”. Insomma un “Teatro in piazza” tutto da scoprire, ma fedele alla formula, già rodata lo scorso anno, di 2 o 3 eventi giornalieri realizzati in luoghi ed orari diversi, così da stimolare lo spostamento del pubblico, la sinergia con spazi dedicati alla convivialità, l’intersecazione con altre situazioni o iniziative in corso e quel pizzico di imprevedibilità che renda ogni iniziativa unica.