Algoritmi e software interattivi per scoprire i borghi umbri

536
In calo la popolazione in Umbria

Tra le aziende con cui “I borghi più belli d’Italia in Umbria” stanno attivando forme di confronto e collaborazione dedicato allo sviluppo turistico, si distingue la società Aeronike di Cagliari che ha recentemente presentato il progetto pilota, “Spello 3D”, primo di una possibile serie di video di nuova concezione in grado di mostrare centri storici e paesaggi in modo sempre più accurato, dettagliato, interattivo.

“Questo prototipo – ha detto Antonio Luna Presidente Associazione i Borghi più belli d’Italia in Umbriaè sviluppato all’interno delle piattaforma City Explorer e rappresenta dopo Cagliari, il secondo caso assoluto in Italia. Se si fa una ricerca mirata su youtube sono ancora limitati nel mondo i prodotti di promozione turistica di questo tipo, che catapultano il visitatore dentro le immagini. Ma, come spesso succede, il vantaggio strategico lo avrà chi cavalcherà l’innovazione. Per questo strumenti dialogici macchina – uomo come quelli proposti da Aeronike diventano molto importanti e ci consentono di innestarvi sopra, se troveremo i fondi per estenderli,  modelli di realtà aumentata, per i quali quelle immagini sono già pronte”.

Particolarmente soddisfatti del rapporto costruito con i Borghi umbri sono gli esperti della ditta Aeronike Riccardo Faticosi, Marco Rossi e Cristina Zuddas che, dopo alcuni incontri preparatori, hanno presentato la loro strumentazione a Spello nei giorni scorsi:

“Ad una prima visione superficiale –hanno sostenuto – le immagini potrebbero sembrare quelle di un semplice video eseguito con un drone. Sono invece frutto del Geoverse Massive Data Manager,  un nuovo rivoluzionario software che permette di visualizzare, anche su PC comuni ed attraverso il web, enormi quantità di dati prodotte dalle tecnologie di acquisizione 3d, caricate attraverso foto scattate a ripetizione dai nostri aeromobili. L’algoritmo alla base del software permette la visualizzazione di nuvole di punti  senza limiti di dimensione e di dettaglio. Questo tipo di immagini offrono all’utente un’esperienza di navigazione decisamente più completa. L’utente viene infatti guidato nella scoperta del Borgo e del panorama circostante lasciandogli però la possibilità di esplorarlo dal suo punto di vista secondo preferenze ed interessi di approfondimento. Oltre al video, ottimo strumento di comunicazione perché facilmente condivisibile sui social network, abbiamo realizzato anche una APP che può girare sia su Desktop (Touch Screen) che su dispositivi mobili”.