Neve e scosse a Visso, la più forte di 3.3

605

La neve, la Sp 209, ”unica strada di accesso a Visso”, resa impraticabile e con operazioni di sgombero della carreggiata ”gestite malissimo”, e come se non bastasse, anche il consueto sciame di scosse, con una punta di magnitudo 3.3 registrata alle 12:34. A Visso (Macerata), dice il sindaco Giuliano Pazzaglini, quella di oggi è stata ”una giornata da dimenticare”. In primo luogo per ”le carenze del piano neve dell’Anas: molti automobilisti sono rimasti bloccati per alcuni mezzi pesanti che si sono intraversati fra Castelsantangelo sul Nera e Visso. Quando la Sp era gestita dalla Provincia di Macerata non ricordo criticità come queste”. Unica notizia positiva, il salvataggio di quasi tutte le pergamene rimaste sotto le macerie della sala del Consiglio comunale, completato oggi ”nonostante l’ondata di maltempo. Un patrimonio importantissimo per il paese”.