Movimento Turismo del Vino e Federalberghi Umbria insieme per la promozione del territorio

74
 

Movimento Turismo del Vino e Federalberghi Umbria insieme per la promozione del territorio. Le due associazioni hanno siglato nei giorni scorsi la collaborazione, che riconosce il ruolo strategico dell’enoturismo per ampliare l’offerta turistica regionale

Dopo l’interesse riscosso nel 2019, è stata rinnovata e ampliata di recente la partnership tra Movimento Turismo del Vino dell’Umbria e Federalberghi Umbria che punta sull’enogastronomia locale come strumento strategico per la valorizzazione del territorio regionale e la diversificazione dell’offerta turistica. Il patto di collaborazione tra le due associazioni prevede, in particolare, attività di promozione reciproca attraverso la presenza di corner dedicati del Movimento Turismo del Vino Umbria negli hotel aderenti, al fine di far conoscere agli ospiti tutte le iniziative e gli eventi delle cantine socie, nel corso dell’anno e, allo stesso modo, degli hotel e delle loro offerte di soggiorno nelle cantine, soprattutto in occasione degli appuntamenti ormai consolidati di MTV Umbria, come Cantine Aperte, Calici di Stelle, Cantine Aperte in Vendemmia, Cantine Aperte a San Martino e Cantine Aperte a Natale. Ai visitatori potranno, ovviamente, essere offerte anche opportunità di soggiorno e di visita, al fine di favorire un’esperienza enoturistica piacevole e conveniente, attraverso pacchetti enoturistici condivisi, costruiti ad hoc e commercializzati da UmbriaSi, il tour operator che fa capo proprio a Federalberghi. MTV Umbria e Federalberghi, inoltre, prevedono la partecipazione congiunta alla fiere e la realizzazione comune di iniziative di incoming e di comunicazione. La collaborazione era stata già avviata nello scorso mese di febbraio, ma dopo lo stop forzato, dovuto alla pandemia, riprende ora più convintamente che mai.

“Il Movimento Turismo del Vino Umbria è da sempre fautore della collaborazione tra operatori del settore turistico -sostiene il presidente Filippo Antonelli- nella convinzione che proprio fare rete sia il metodo più adeguato per valorizzare e promuovere la nostra regione, permettendo al turista di fare un’esperienza difficilmente replicabile. Del resto, è ormai assodato -conclude- che l’enogastronomia è un volano strategico per il turismo, soprattutto in quei territori come l’Umbria, in cui ha una tradizione secolare, ancora viva e generalmente apprezzata. Ciò è ancora più vero in questo particolare momento, in cui l’enoturismo è in grado di offrire una vacanza piacevole, interessante e in totale sicurezza. Non possiamo, quindi, -ha concluso- che essere sodisfatti di questa rafforzata amicizia, che porterà frutti non solo alle cantine e agli hotel, ma a tutto il settore turistico regionale.”

Per “toccare con mano” l’offerta enoturistica delle cantine e potersene fare ambasciatore al meglio, nel pomeriggio di martedì 23 giugno, una delegazione di albergatori aderenti  all’iniziativa è stata ospite della cantina Lungarotti di Torgiano, partecipando alla visita alla cantina stessa e alla successiva degustazione, secondo il programma normalmente offerto agli enoturisti.

“È attraverso iniziative come questa, – ha affermato il Presidente di Federalberghi Simone Fittuccia – che valorizzano il territorio e le sue eccellenze, in particolare quelle enogastronomiche, che è possibile rilanciare l’offerta turistica regionale e, quindi, far ripartire l’economia umbra, soprattutto adesso, in cui l’enoturismo può garantire un soggiorno sicuro e piacevole.Toccare con mano la realtà dell’accoglienza in cantina è stato sicuramente un’opportunità importante anche per noi albergatori, per conoscere in prima persona ciò che il nostro territorio è in grado di offrire a chi soggiorna nelle nostre strutture e poter consigliare e motivare i nostri ospiti a conoscere l’Umbria più autentica e vivere esperienze uniche. L’esperienza che abbiamo fatto alla cantina Lungarotti ci ha riempito sempre di più di speranza per il futuro del nostro territorio, puntando appunto sulle eccellenze della nostra regione.”

E, a proposito di promozione turistica, MTV Umbria è anche partner dell’iniziativa MotoTurismo Umbria, un nuovo progetto di business turistico che vede protagonista la moto. Saranno proposti, anche in questo caso, pacchetti di visita e soggiorno in cantina rivolti agli appassionati delle due ruote, alla scoperta del territorio e delle sue tradizioni, in totale sicurezza. Ulteriori promozioni dell’offerta enoturistica regionale saranno effettuate, oltre che sul portale Turismo della regione dell’Umbria, anche grazie alla storica collaborazione con il tour operator Auckland Viaggi, da anni a fianco del Movimento.