Marsciano: rinasce il marchio Clam con la produzione di sistemi di riscaldamento

185
 

Marsciano: rinasce il marchio Clam con la produzione di sistemi di riscaldamento. Innovazione e attenzione all’ambiente per rilanciare lo storico marchio legato ai sistemi di riscaldamento. La soddisfazione del vicesindaco del Comune di Marsciano, con delega allo sviluppo economico, Andrea Pilati

Clam è uno dei marchi che hanno dato lustro all’industria marscianese. Una storia imprenditoriale nell’ambito produttivo dei sistemi di riscaldamento che si è interrotta, dopo oltre 40 anni di attività, nel 2017 e che ora si rigenera con il marchio che nel 2019 è stato rilevato da una nuova società composta da 5 ex dipendenti della storica azienda marscianese.

“Torna a vivere un marchio – afferma Andra Pilati – che è stato una vera e propria eccellenza del Made in Italy, conosciuto in Italia come all’estero per la qualità dei suoi prodotti caratterizzati da attenzione al design e innovazione tecnologica. Una ripartenza che rappresenta un segnale importantissimo per il nostro territorio e per il suo tessuto imprenditoriale, che dimostra di poter lavorare in continuità con il know how accumulato in passato e accrescerlo con una forte propensione alla ricerca tecnologica e all’apertura a nuovi mercati”.

La nuova realtà aziendale ha ripreso la produzione puntando su una rinnovata attenzione all’ambiente con sistemi di riscaldamento in grado di sostenere la competitività del marchio Clam sui mercati internazionali, anche grazie alla riattivazione di una rete commerciale ben posizionata in Italia come in Europa.

“Questo nuovo inizio – conclude il vicesindaco Pilati – è un segnale molto incoraggiante, soprattutto in un momento particolare come quello che stiamo vivendo. Speriamo possa servire a dare coraggio ed essere di incentivo a quanti stanno valutando di investire sul nostro territorio. Per Marsciano, la creazione di nuovi posti di lavoro ha un valore assoluto e proprio per questo auguriamo grandi successi alla nuova compagine sociale nella certezza che sapranno riconquistare quanto prima buone fette di mercato”.