“Marmore, Trasimeno e Castelluccio luoghi iconici per rafforzare l’immagine di “Cuore verde” d’Italia”

76
 

“Marmore, Trasimeno e Castelluccio luoghi iconici per rafforzare l’immagine di “Cuore verde” d’Italia”. Bianconi (Gruppo Misto) organizza incontri con i protagonisti dei territori

“La Cascata delle Marmore, il Lago Trasimeno ed il Piano Grande di Castelluccio di Norcia sono luoghi iconici dell’Umbria, importanti per rafforzare l’immagine del ‘Cuore verde d’Italia’ e renderlo più attrattivo e competitivo, per il bene di tutti”.

Così il consigliere regionale Vincenzo Bianconi (Gruppo misto) che propone

“un ‘viaggio virtuale’ all’insegna del contatto con la natura, bellezza, sport outdoor, paesaggi e silenzi. Questi tre sono i punti cardine ai quali poi aggiungere gli altri luoghi magici e meno noti della regione. La volontà è quella di generare un percorso di rafforzamento economico-turistico sostenibile in Umbria partendo dall’immagine del ‘Cuore verde d’Italia’”.

Bianconi intende promuovere “una serie di webinar che, dato l’attuale momento storico, riuniscano virtualmente i principali attori locali e i rappresentanti delle maggiori associazioni di categoria per un confronto.

“Inizieremo domani 20 ottobre, alle 17, con i rappresentanti di Norcia per proseguire poi, il giorno 22 (ore 17), con le Cascate delle Marmore e il 26 (ore 17) con il Lago Trasimeno. Mettere in rete in una sorta di ‘triangolo d’oro’ le tre destinazioni naturalistiche più attrattive della regione significa mettere in moto un meccanismo virtuoso in grado di portare benefici a tutta l’Umbria, rafforzando la nostra identità ed unicità nel mondo. Si tratta di tre luoghi che ogni anno, da soli, già oggi, attraggono migliaia di presenze. È dunque importante analizzarne le criticità, lavorare con spirito pragmatico alle soluzioni, creare nuove alleanze e relazioni oltre gli steccati ideologici, partitici e campanilistici. Il confronto proseguirà, in un secondo momento, con ogni livello istituzionale. Viviamo tempi molto complessi, caratterizzati da una crisi senza precedenti. Ed è in queste occasioni che, alcune volte, se si ha il coraggio di mettersi in discussione, si realizzano alleanze e progetti destinati a cambiare il futuro. Lavorando bene sulla nostra terra si potrebbe fare un grande salto in avanti, intercettando seriamente quel trend costantemente in crescita del turismo naturalistico. Tutto questo innescherebbe altre dinamiche economiche che vanno dalla rivalutazione del mercato immobiliare, ai servizi alla comunità, all’aumento di appeal su tutto quello che qui viene prodotto, in ogni settore. L’Umbria, rafforzandosi in questa direzione, potrebbe divenire ancora di più una terra ispirante e rigenerante, creando nuove direttrici concrete di sviluppo e competitività che, insieme ed in armonia con altri comparti, genererebbero una prospettiva di futuro capace di prosperare sul mercato ed all’altezza dei sogni di molti dei nostri giovani, di oggi e di domani”.

Bianconi fa sapere, infine, che nel corso degli incontri presenterà anche la recente mozione che mira ad impegnare la Giunta regionale ad attivarsi per l’iscrizione di questi tre luoghi, unici al mondo, nella lista del Patrimonio Mondiale (World Heritage List) tenuta dall’Unesco. Per iscriversi e partecipare ai webinar inviare una mail a vincenzo.bianconi@alumbria.it specificando la data di interesse.