“Favorire aziende e pastori locali nell’uso produttivo delle terre pubbliche”

79

“Favorire aziende e pastori locali nell’uso produttivo delle terre pubbliche”. Proposta di legge di De Luca (M5S) e Bianconi (Misto) presentata in Seconda Commissione

La proposta di legge sulle “modifiche alle Norme in materia di usi civici e sull’uso produttivo delle terre pubbliche” a firma dei consiglieri regionali Thomas De Luca (M5S) e Vincenzo Bianconi (Misto) è stata illustrata questa mattina, dal primo firmatario, durante i lavori della Seconda commissione dell’Assemblea legislativa. De Luca ha spiegato che l’iniziativa legislativa mira ad introdurre criteri che riconoscano la

“priorità nell’affidamento dell’uso civico dei terreni ai pastori locali oltre a favorire lo sviluppo delle piccole attività e aziende agricole del territorio. Questo per arginare un fenomeno, ormai ampiamente diffuso nel nostro Paese, che vede grandi società con sedi in zone lontane dall’Umbria prendere terreni in concessione, non allo scopo del pascolo, bensì con l’obiettivo di incamerare gli ingenti finanziamenti europei per l’agricoltura, o per poi affittarli a costi proibitivi ai pastori locali. In questo modo chi vive davvero di pastorizia, non riesce a far pascolare i propri animali nei terreni di montagna umbri. Si tratta di un meccanismo distorto e pericoloso che contribuisce ad alimentare la lunga agonia del settore, con il conseguente progressivo spopolamento delle aree interne, la chiusura di attività produttive legate all’allevamento, il conseguente tracollo di un intero settore e il depauperamento del territorio”.

Sulla proposta di legge De Luca – Bianconi la Seconda commissione ha convenuto di convocare audizioni, nelle prossime sedute, con i soggetti portatori di interessi.