Magione: inaugurati i nuovi uffici amministrativi della scuola elementare

570

Con più spazi per la didattica, maggior efficienza energetica, una nuova area per la parte amministrativa si è aperto il nuovo anno scolastico della scuola elementare Lombardo Radice in cui, martedì pomeriggio, sono stati inaugurati i nuovi uffici amministrativi alla presenza dell’assessore regionale all’istruzione Antonio Bartolini. Dopo i saluti del sindaco Giacomo Chiodini, la dirigente Giovanna Filomeni; Eleonora Maghini, assessore alle politiche scolastiche e Nazareno Annetti, assessore ai lavori pubblici, hanno spiegato i diversi lavori realizzati.

La dirigente Filomeni ha ripercorso alcuni dei momenti che hanno segnato l’inizio dell’anno scolastico ricordando i lavori che hanno visto coinvolti  l’Amministrazione comunale, gli alunni, i genitori e i nonni in lavori di abbellimento della scuola durante l’estate e reso noto che: «grazie alla vincita di due progetti europei  – ha affermato – è stato possibile cablare tutti gli edifici scolastici e allestire la grande aula recuperata dai servizi amministrativi. Qui verrà organizzato un laboratorio mobile, con vari corner al suo interno, per arricchire la didattica dando più spazio ai ragazzi e personalizzando il piano dell’offerta formativa».

L’importanza del progetto “Coloriamo i diritti”, che ha visto la collaborazione tra l’amministrazione per la fornitura delle vernici, e genitori e alunni per la ritinteggiatura delle aule della scuola, è stata ulteriormente sottolineata dall’assessore Maghini.

Si tratta di un programma – ha spiegato – che ha lo scopo di coinvolgere alunni e alunne, con la collettività, per comunicare il rispetto e la cura del patrimonio comune. Crediamo fortemente – ha dichiarato – nell’importanza di migliorare la qualità degli spazi in cui i nostri ragazzi studiano e si formano quotidianamente. Ma, non meno importante, sensibilizzarli e educarli – ha concluso l’assessore – al rispetto degli spazi stessi, anche verificando personalmente l’impegno che i propri genitori e alcuni dei compagni, in prima persona, hanno dovuto mettere.

L’edificio scolastico – ha infine dichiarato Annetti – è stato oggetto di interventi, seguiti dal responsabile dell’ufficio lavori pubblici del Comune, Maurizio Fazi, che hanno visto lo spostamento delle funzioni amministrative negli spazi un tempo occupati dalle cucine e dalla sala refettorio. I nuovi uffici, posti al piano terra, usufruiscono di un parcheggio e un ingresso indipendente al pubblico. Gli ambienti resi liberi da questo spostamento saranno utilizzati per la didattica». L’assessore ha poi ricordato gli interventi già realizzati: installazione di pannelli fotovoltaici, posatura di doppi vetri, miglioramento dei sistemi e rifacimento di alcuni servizi. «lavori – ha commentato – che hanno migliorato l’efficienza energetica e la sicurezza di tutto l’edificio.