L’azienda umbra 3M di San Giustino cresce e apre il capitale a due nuovi investitori istituzionali

212
 

3M srl, storica fonderia di San Giustino (PG) attiva nella pressofusione di leghe leggere di alluminio, ha aperto il proprio capitale a due nuovi investitori istituzionali.

Alvano Bacchi, socio di maggioranza e amministratore delegato di 3M srl, annuncia una partnership con SICI SGR spa e NEXT Holding spa. I due nuovi soci finanziari, infatti, entrano nel capitale di 3M srl come partner di minoranza per supportare gli ambiziosi piani di sviluppo del business delle fonderie e per rafforzare patrimonialmente la società.

Alvano Bacchi, noto imprenditore locale, aveva rilevato le fonderie 3M System nel 2013, quando in quel tempo versavano in un momento di difficoltà per mancanza di una chiara direzione strategica del gruppo. La nuova guida, capitanata da Alvano Bacchi, ha saputo dare rilancio alla società attraverso importanti interventi di ammodernamento degli impianti e grazie ad una notevole spinta dal punto di vista commerciale. Grazie al cambio di rotta, la 3M è riuscita a passare da una piccola realtà in cui l’Italia rappresentava il proprio mercato principale, ad un gruppo che punta allo sviluppo internazionale. I rapporti commerciali avviati con importanti gruppi stranieri hanno dato slancio alla crescita di 3M sui mercati internazionali. Inoltre, le elevate capacità tecniche e produttive presenti nella società hanno consentito l’offerta di prodotti o soluzioni uniche rispetto ai concorrenti, permettendole di instaurare forti relazioni commerciali con importanti e prestigiosi clienti nel settore automotive.

“Il futuro dell’azienda passerà – secondo le strategie di Alvano Bacchi – attraverso la digitalizzazione dei processi produttivi per dare un notevole contributo all’attività di pianificazione, portando un vantaggio in termini di efficienza. Inoltre la sfida per 3M nei i prossimi anni sarà quella di cogliere le notevoli opportunità che il settore automotive potrà offrire ai produttori di componentistica in alluminio. Il trend generale, guidato da tematiche di efficienza energetica e di rinnovate esigenze dei veicoli di nuova generazione, indirizzerà le case automobilistiche a ricercare componenti più leggeri da inserire nei propri veicoli, aumentando così gli ambiti di applicazione delle componenti in alluminio”.

“Siamo pronti a dare il nostro contributo per il rafforzamento di questa realtà d’eccellenza italiana – ha dichiarato Andrea Manganelli, Presidente di Next Holding – Sposiamo la visione di Alvano Bacchi e lo sosterremo per poter tagliare insieme gli ambiziosi traguardi che ci siamo posti nel piano di sviluppo del gruppo 3M”.

“Siamo felici di poter continuare il nostro supporto al gruppo 3M – ha dichiarato Vittorio Gabbanini, Presidente di Sici SGR spa – Nel 2017 abbiamo iniziato ad investire sulla società attraverso l’emissione di un prestito obbligazionario. Oggi ci siamo affiancati ad Alvano Bacchi e Next Holding come azionista di minoranza per poter supportare più da vicino l’ulteriore percorso di crescita e sviluppo. La mission di SICI è quella di sostenere ed accompagnare imprese in grado di essere traino delle filiere del territorio e crediamo che 3M, che da sempre ha sviluppato un approccio di “open innovation” a favore dei più prestigiosi marchi automobilistici italiani ed internazionali, possa ambire a rappresentare un’eccellenza nel proprio settore”.

Deloitte Financial Advisory ha svolto il ruolo di Advisor finanziario di 3M nell’operazione con un team composto da Lorenzo Parrini, Andrea Zen, Nicola Consolini e Gianluca Damiani.

“Siamo molto soddisfatti di aver accompagnato una eccellenza imprenditoriale nel proprio settore di riferimento verso un rafforzamento patrimoniale utile a supportare i progetti di crescita e sviluppo dell’azienda”

ha dichiarato Lorenzo Parrini, partner di Deloitte Financial Advisory.

Deloitte ha svolto anche il ruolo di Legal Advisor (team composto dagli avvocati Andrea Martellacci, Sergey Orlov e Niccolò Giusti) nonché ha prestato la propria assistenza nella attività di Vendor Due Diligence (team composto da Enrico Ferraresi, Michela Ramazzotti, Riccardo Balanzin e Gabriele Masci).