Incontro all’ospedale di Terni per conoscere meglio la malattia di Parkinson

482

In occasione dell’ottava giornata nazionale Parkinson promossa dall’Accademia LIMPE-DISMOV (Accademia Italiana per lo Studio della Malattia di Parkinson e i Disturbi del Movimento) e dalla Fondazione LIMPE per il Parkinson ONLUS, venerdì 25 novembre l’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni ha organizzato un incontro divulgativo che si terrà dalle ore 17 alle 19 nell’aula A del centro di formazione dell’ospedale. L’incontro è aperto a pazienti, familiari e a chiunque sia interessato ad avere informazioni sudiagnosi clinica e genetica della malattia, aspetti neuropsicologici e sociali e terapie che possono aiutare a contrastarne i sintomi, anche alla luce dei nuovi farmaci sperimentali disponibili. Durante l’incontro, dal titolo “Parkinson oggi”, il dottor Carlo Colosimo, direttore della struttura di Neurologia, la dottoressa Elisabetta Manfroi, genetista del dipartimento di Neuroscienze, e altri medici specialisti affronteranno sotto diversi aspetti la malattia di Parkinson, il disordine neurodegenerativo più diffuso nella popolazione ultrasessantenne, che in Italia colpisce circa il 2 per cento degli over 65, con un tasso di incidenza che aumenta notevolmente con il crescere dell’età. Il sintomo principale è costituito da un’alterazione del movimento volontario e automatico che diventa più lento e difficile e si associa spesso a rigidità e al caratteristico tremore. Le cause di sofferenza riguardano oltre la ridotta mobilità e le cadute, anche disturbi del sonno, perdita delle abilità, disturbi dell’affettività e delle emozioni, difficoltà relazionali fino all’isolamento, con una consapevolezza quasi sempre lucida dei cambiamenti.