Il Grifo simbolo di Perugia: una mostra temporanea per celebrare gli 800 anni di storia

442

Il Grifo simbolo di Perugia: una mostra temporanea per celebrare gli 800 anni di storia. Alla Rocca Paolina 27 artisti per celebrare l’icona della città

Manifestazione ben riuscita quella di “Grifo MCCXIX/MMXIX” che si è svolta sabato 30 marzo nella Sala Indipendenza della Rocca Paolina a Perugia.

“Tantissimi artisti affermati uniti nel simbolo del Grifo”

dice entusiasta Marco Giacchetti, Presidente dell’Associazione culturale “Gli amici della pittura”. L’evento è stato organizzato da Francesco Minelli e da Carla Medici, con il patrocinio de ‘La casa degli artisti’.

Oggetto della mostra, che ha visto la realizzazione di circa 27 opere da parte di altrettanti artisti provenienti da tutto il mondo, proprio il leggendario animale dal corpo di leone e la testa d’aquila, simbolo del capoluogo perugino da oramai 800 anni.

“Ogni quadro porta con sé l’essenza stessa del Grifo e di questa città: forza, coraggio e intelligenza di guardare avanti per un futuro migliore”

ha spiegato l’Assessore al comune di Perugia Cristiana Casaioli.

“Ospitare questi quadri all’interno della Rocca Paolina, che è il cuore della nostra identità culturale, significa vedere rappresentata l’identità nell’identità”

ha aggiunto il Presidente del Consiglio Comunale di Perugia Leonardo Varasano.

A completare il quadro di questa cornice perfetta, la combo con le poesie dedicate al Grifo recitate dell’attrice Simona Esposito (attività coordinata da Avis Perugia) che ha dato voce ai versi dei poeti: Vincenzo Agostini, Katia Merli, Bruno Mohorovich, Alida Pinca, Simona Possenti e Catia Rogari.

Per poter mantenere un ricordo tangibile di questo evento, il 17 aprile, alle ore 17,00, alla Sala dei Notari, verrà presentato, con sottofondo musicale e poesie, il catalogo della mostra, edito da Bertoni Editore nella collana “Quaderni edizioni”. Parteciperanno: il Sindaco Romizi, il critico Andrea Baffoni e il presidente Avis Perugia Fabrizio Rasimelli. L’evento vede il patrocinio della Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia e Accademia delle Belle Arti di Perugia.

Elisa Tomassetti