Il Comune di Monteleone di Spoleto e il Progetto Donna vede Donna insieme

351
 

Il Comune di Monteleone di Spoleto e il Progetto Donna vede Donna insieme, in uno dei Borghi più Belli d’Italia in Umbria, nell’ambito della manifestazione Estate ad Alta Quota, dove arte, cultura, turismo e commercio si incontrano con uno sguardo positivo verso il futuro

Dall’8 Agosto al 6 Settembre 2020, il centro storico di Monteleone di Spoleto diventerà una galleria a cielo aperto, che ospiterà la mostra fotografica corredata da versi Donna vede Donna organizzata dal Comune di Monteleone di Spoleto, ARS Cultura, Trasimeno in Dialogo, con il supporto del GAL Trasimeno-Orvietano e fino al 13 settembre, numerosi altri appuntamenti artistici e culturali, dove gli artigiani, i commercianti e gli artisti accoglieranno i visitatori della manifestazione Estate ad Alta Quota.

Si incontreranno all’aria aperta, arte, turismo ed economia, nel rispetto delle distanze e in linea con le indicazioni istituzionali in tempo di COVID.

L’iniziativa è nata da un incontro di idee e di intenti tra Marisa Angelini, Sindaco di Monteleone, Federica Agabiti, consigliere con delega alla Cultura e Marco Pareti, coordinatore del Progetto Donna vede Donna, trovando grandi consensi tra gli esercenti, dove le vetrine dei negozi diventeranno gli espositori della mostra fotografica corredata da versi, Donna vede Donna.

Le finalità del Progetto Donna vede Donna, giunto al suo quinto appuntamento, sono quelle di descrivere, con foto e versi, le varie sfaccettature femminili e di mettere in risalto la dolcezza, la bellezza e la centralità sociale delle donne, aborrendo ogni forma di violenza.

Si potrà passeggiare nel centro storico di Monteleone ammirando le opere fotografiche e leggendo i versi a corredo.

Le fotografe sono nove, amatoriali e professioniste, tra italiane, russe e albanesi: Sara Belia, Roberta Costanzi, Elena Kovtunova, Antonella Marzano, Lorena Passeri, Rita Peccia, Antonella Piselli, Anastasia Trofimova, Renilda Zajmi. Le cinque autrici sono di origine italiana, russa e giapponese: Sara Belia, Naoko Ishii, Graziella Mallamaci, Mariapia Scarpocchi e Marina Sereda. Il coordinatore fotografico e direttore artistico é Stefano Fasi.

L’inaugurazione della mostra Donna vede Donna, è prevista sabato 8 agosto alle ore 17.00, davanti all’ingresso del Municipio.

Nell’occasione saranno letti alcuni versi delle poetesse del progetto Donna vede Donna e ci sarà un intrattenimento musicale tematico da parte dell’eclettica artista locale Antonia Perleonardi.

Il programma della manifestazione Estate ad Alta Quota non si ferma alla mostra ma é nutrito e vario e si potrà consultare dal sito web del Comune, dalla pagina on line Monteleone di Spoleto Eventi nonché dalla pagina facebook Monteleone di Spoleto Turismo.

Il Comune accoglierà, in un nuovo modo replicabile in altri luoghi, arte e cultura in sinergia con turismo e commercio, per favorire il rilancio economico e culturale, dopo il tempo sospeso del coronavirus. Vale la pena andare nell’antico Borgo della Biga Etrusca, dove si respira la storia unica e suggestiva di uno dei Borghi più belli e più buoni d’Italia.

Si ringrazia per il supporto e la collaborazione i commercianti di Corso Vittorio Emanuele II° e l’Associazione Archeo Ambiente.