Gruppo Grifo Agroalimentare ad Agriumbria tra novità e tradizione

480

Gruppo Grifo Agroalimentare ad Agriumbria tra novità e tradizione. In vetrina nuove linee di speziati di Norcia e mozzarelle Grifo e i prodotti di ‘MercatoKm70.zero’

Si rinnova la collaborazione tra il Gruppo Grifo Agroalimentare e Agriumbria, la mostra mercato nazionale di agricoltura, zootecnia e alimentazione che con l’edizione 2018 raggiunge lo storico traguardo dei 50 anni. Come da tradizione main sponsor dell’evento tra i più importanti del settore nel centro Italia, il Gruppo Grifo Agroalimentare è presente nei tre giorni della mostra, fino a domenica 8 aprile, a Umbriafiere di Bastia Umbra allo stand 45 del padiglione 7 dove trovano posto i tanti prodotti della cooperativa, con alcune nuove proposte. Agriumbria è, infatti, l’occasione per presentare al numeroso pubblico la nuova linea dei formaggi di Norcia e quella delle mozzarelle a marchio Grifo.

“Siamo main sponsor di questa manifestazione importante per il territorio – ha commentato Carlo Catanossi, presidente del Gruppo Grifo Agroalimentare –, per tutto il centro Italia e penso potremmo dire anche per il Paese. La Grifo ambisce a essere un’azienda importante dell’Umbria ma anche di riferimento della qualità per il nostro Paese e possibilmente oltre, per questo penso che il connubio proseguirà”.

La collaborazione tra il Gruppo Grifo e Agriumbria ha dato vita anche per questa edizione, come ormai accade da diversi anni, a un’importante campagna di comunicazione grazie alla quale su circa 3 milioni di buste di latte Grifo ‘100% Umbria’ distribuite nel centro Italia sono impressi il logo e le date dell’evento fieristico. Un modo per portare Agriumbria tra gli scaffali dei negozi e nelle case delle famiglie, attraverso uno dei prodotti più consumati e amati da adulti e ragazzi, e allo stesso tempo per offrire alla cooperativa agroalimentare umbra una vetrina nazionale per la sua offerta sempre più ampia e per i progetti in cui è coinvolta. In esposizione infatti i suoi prodotti lattiero caseari, passando per ricotte, yogurt e gelati, salse e condimenti, torte salate e dolci fino ai legumi di Colfiorito. A questi si aggiungono quelli del partenariato pubblico-privato ‘MercatoKm70.zero’ di cui il Gruppo Grifo è capofila, finalizzato alla promozione e vendita di prodotti di filiera corta lattiero casearia e ortofrutticola nel raggio di 70 chilometri dal territorio di Perugia. Voluto dal Comune di Perugia e finanziato dalla Regione Umbria, il progetto vede anche la partecipazione delle aziende agricole ‘Il frutteto’ della famiglia Zandonai e Cooperativa 153 onlus della casa circondariale di Perugia Capanne.

Il Gruppo Grifo Agroalimentare

“è una delle nostre filiere più importanti – ha commentato Fernanda Cecchini, assessore alle politiche agricole e agroalimentare della Regione Umbria –, ritira oltre il 95 per cento del latte umbro, ha circa 250 stalle che conferiscono latte, lo trasforma e lo commercializza non solo in Umbria, ma nella gran parte del centro Italia e quindi è una delle nostre aziende da difendere e sostenere”.

“Gruppo Grifo – ha sottolineato Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria – è stato in grado di mettere in campo una filiera positiva e di qualità per il latte che viene prodotto nella regione ed è riuscito a costruire una trasformazione che valorizza i prodotti dell’agroalimentare umbro anche in territori che sono molto delicati per noi dal punto di vista economico, penso all’Appennino e alla zona della Valnerina. Il suo è diventato un prodotto riconoscibile dove l’identità verde dell’Umbria si identifica con la qualità produttiva del latte e dei prodotti della sua trasformazione. Grifo ha garantito un adeguato sostegno economico al settore primario, è parte integrante della grande distribuzione organizzata, di questo siamo grati e anche alla qualità che ha messo nell’innovazione, nel potenziamento della struttura cooperativa, nel rafforzamento del legame con i produttori. È un marchio oggi anche riconosciuto dai consumatori”.