Donate dalla Germania altre 5500 mascherine al Comune di Perugia

179
 

Donate dalla Germania altre 5500 mascherine al Comune di Perugia. Grazie alla donazione voluta da Hansjorg Kunzel

Sono state consegnate questa mattina, nelle mani dell’Assessore Luca Merli e del Dott. Roberto Chiesa, altre 5.500 mascherine acquistate grazie alle donazioni di circa 100 cittadini tedeschi nell’ambito dell’iniziativa, denominata “To Italy with love” voluta da Hansjorg Kunzel. Il consulente, residente nella città di Monaco di Baviera, non è nuovo a questi gesti che sono il frutto del grande amore per l’Italia e per l’Umbria in particolare, dove Kunzel è proprietario di una casa tra Spina e Mercatello.

Nei giorni scorso Kunzel aveva consegnato alcune migliaia di mascherine all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia ed alla città di Marsciano, dando seguito ad una prima donazione avvenuta nel mese di aprile per un totale di circa 20mila mascherine.

Altra consegna ha interessato la città di Modena.

“Dopo aver appreso dai mass media che i rapporti tra la Germania e l’Italia si stavano allentando a causa di alcune scelte governative – ha detto Kunzel – ho deciso di scendere in campo in prima persona per portare il mio contributo e quello dei cittadini tedeschi all’Italia, Paese che amo molto. Ho avviato quindi una raccolta fondi con l’obiettivo di acquistare il maggior numero possibile di mascherine da donare agli ospedali e Comuni dell’Umbria e di Modena. Oltre cento cittadini tedeschi hanno risposto con generosità, consentendoci di dar corso al progetto, ma il numero di donatori cresce di giorno in giorno”.

Finita l’emergenza – ha spiegato Kunzel – c’è la volontà di non fermarsi ma anzi di fare qualche passo ulteriore. L’idea è di studiare progetti, condivisi con le Amministrazioni di Perugia e Marsciano, per contribuire a donare un sorriso a quelle persone che vivono momenti di forte difficoltà”.

Il ringraziamento da parte dell’Amministrazione comunale e della città di Perugia tutta è stato espresso dall’assessore Luca Merli che si è detto commosso per la generosità manifestata da una persona, come Kunzel, che per l’ennesima volta ha mostrato il suo grande amore per l’Umbria. Un gesto non scontato e di grande utilità, visto che è noto a tutti quanto ci sia bisogno, in questo periodo di emergenza sanitaria, di presidi sanitari e di sistemi di protezione individuale.

Merli ha poi accolto con favore l’idea lanciata da Kunzel di avviare progetti condivisi per il futuro rivolti alle persone in difficoltà; l’auspicio è di poterlo fare il prima possibile perché vorrà dire aver superato la fase di emergenza.

Tra tre settimane è prevista una nuova consegna di mascherine. Tuttavia il gruppo guidato da Kunzel è a stretto contatto con l’ospedale di Perugia ed il Comune per verificare se vi siano altri materiali richiesti da poter donare.