‘Christmas Lights’ premia Gubbio

158

‘Christmas Lights’ premia Gubbio. Per la ricerca è tra le 10 principali ‘città’ del Natale’ a rilevanza nazionale

Gubbio è in pole position tra le 10 principali  ‘CITTA’ DEL NATALE’ a rilevanza nazionale, sulla base della ricerca “CHRISTMAS LIGHTS – GLI EVENTI TURISTICI CHE ‘ILLUMINANO’ IL NATALE”, condotta dall’agenzia di Faenza ‘JFC’,  che da oltre vent’anni svolge attività di consulenza turistica e marketing territoriale.  Lo comunicano il sindaco Filippo Mario Stirati e l’assessore Nello Fiorucci.

“Gubbio si è classificata tra le 10 principali destinazioni italiane che hanno fatto del tema della ‘luce’ legata al Natale un’attrattiva centrale.  Attorno all’elemento primario  dell’ALBERO DI NATALE PIÙ GRANDE DEL MONDO, capace di generare un crescente richiamo di portata internazionale,  è risultata vincente la formula ‘Gubbio città del Natale’ voluta dall’amministrazione comunale per promuovere e coordinare le varie iniziative pubblico – private, affidando l’organizzazione, tramite  apposita gara, alla  società “Land”  per tutti gli  eventi natalizi.  E’ la formula vincente capace di intercettare e ‘mettere a sistema’ interventi altrimenti scollegati fra loro,  e che  puntiamo ad estendere anche in altri periodi dell’anno e per altre manifestazioni anch’esse di sicuro richiamo.  Gubbio, dunque,  è  insieme  a luoghi come  Torino, Salerno, Firenze e altri centri minori,  la più ‘storicizzata’ con la prima edizione del 1981;   seguono le  Luci d’Artista di Torino risalente al 1998 e  altre che  hanno superato i dieci anni di vita, come  le Luci d’Artista di Salerno nate nel 2006 e  altre ancora  degli ultimi anni, come il Firenze Light Festival o il Light Musical  Show di Bressanone, giunti alla loro quarta edizione.  Circa la straordinaria affluenza di turisti e visitatori, faremo un resoconto dettagliato nei prossimi giorni a chiusura delle Festività 2018 – 2019,  ma è stato ben visibile a tutti in questo periodo, a partire dal 7 dicembre,  il  fiume pressoché ininterrotto di presenze che  ha invaso letteralmente vie,  piazze,  luoghi pubblici con un tutto esaurito registrato negli alberghi e nelle strutture ricettive in genere.  In attesa dei dati precisi sull’affluenza turistica, disponibili dopo il 6 gennaio, vogliamo sottolineare la visibilità mediatica su vari strumenti di comunicazione, compresi i social, che mai come quest’anno ha avuto il podio del gradimento.   E’ ben evidente che investire nella promozione di un prodotto ben definito paga, così come offrire un ricco menù di attività e vere e proprie esperienze sensoriali per i visitatori ed i turisti, con un ‘cartellone’  di eventi che hanno ricadute importanti  in temimi  di presenze  e di indotto dal forte valore economico e culturale”.