Cerreto di Spoleto celebra la sua risorsa: al via il Festival delle acque

345

Sabato 16 e domenica 17 settembre prima edizione dell’evento che fa parte del progetto Valnerina Green

   

Cerreto di Spoleto si prepara a ospitare la prima edizione del Festival delle acque, in programma sabato 16 e domenica 17 settembre nell’ambito di Valnerina green, progetto finanziato con risorse FSC attraverso il bando ‘Umbriaperta: avviso per il sostegno alla costruzione di prodotti turistici territoriali’.

Il fine settimana, dunque, Cerreto di Spoleto celebrerà l’acqua quale ‘elemento di vita, sport e benessere, valore e risorsa’, con l’intento di promuovere un turismo sostenibile e compatibile con gli equilibri degli ecosistemi acquatici e con le bellezze olistiche, naturalistiche del luogo, grazie anche alla collaborazione con Legambiente, contribuendo a preservare la natura incontaminata della Valnerina e a valorizzare i diversi usi e benefici di tale risorsa.

Il programma prevede, quindi, spazi espositivi e dimostrativi in piazza Pontano nel ‘Water Village’, aperto dalle 15 alle 20 il sabato e dalle 9 alle 19 la domenica. Qui sarà possibile ammirare anche la mostra di quadri a cura di Roberto Messori, nella sala del teatro Comunale. A inaugurare l’evento sarà il convegno ‘Acqua, valore e risorsa’, al teatro comunale alle 10; dopo i saluti istituzionali del sindaco Giandomenico Montesi e delle autorità locali e regionali, si susseguiranno gli interventi di: Paolo Stranieri, dirigente del Sistema informativo ambientale (Sia) Arpa Umbria su ‘La qualità delle acque nel territorio di Cerreto di Spoleto; Marco Ranieri, direttore della Valle Umbra Servizi Spa su ‘La qualità dell’acqua nel servizio idrico integrato’; Massimo Lorenzoni, professore al Dipartimento di chimica, biologia e biotecnologie dell’Università degli studi di Perugia su ‘La fauna ittica del bacino del Nera’; Michele Croce, della Sezione Tutela Patrimonio ittico e Pesca sportiva della Regione Umbria su ‘Il ruolo della Regione Umbria nella tutela degli ecosistemi fluviali’; Carlo Colini, direttore commerciale della Società italiana acque minerali (Siami Spa); Adelchi Accini, veterinario dell’azienda Ittica Tranquilli Srl; Marco Pippi, di Legambiente Umbria su ‘Trent’anni di gestione’; Riccardo Maria Modestia, titolare del Complesso termale Bagni Triponzo Terme su ‘Storia e magia dell’acqua termale dei Bagni di Triponzo’; il convegno si chiuderà con la presentazione del libro ‘La chiave dell’Appennino – Triponzo: una comunità tra terra e acqua’, edito da ‘Il Formichiere’ e l’intervento di Diego Pieroni, titolare di Dreavel Tour Operator.

Terminato il convegno, in piazza Pontano sono previste degustazioni di trota alle 13.30, a cura di Associazione turistica Pro-Cerreto e azienda ittica Tranquilli, e di prodotti tipici alle 19, a cura dell’associazione turistica Pro-Cerreto. Per gli amanti delle attività all’aria aperta c’è la possibilità di partecipare anche a ‘Trekking le vie dell’acqua: cultura, sapere e sperimentare’, con due diversi itinerari sabato alle 15 e domenica alle 19 su prenotazione (Fabio, 328.4132819) e ‘Bike tour le vie dell’acqua: sostenibilità e scoperta’, domenica alle 9, sempre su prenotazione (Francesco, 338.2973966). Inoltre, c’è l’iniziativa a cura di Legambiente, ‘Alla scoperta e conoscenza della vita sul fiume Nera’, sabato e domenica dalle 15 alle 16, con laboratori e attività per grandi e piccini direttamente sul fiume Nera nei pressi del ristorante ‘Il Casaletto’, su prenotazione (Marco: 389.5766334).

Per i bambini, inoltre, c’è il ‘Water park’, un’area attrezzata con gonfiabili nel piazzale antistante l’istituto scolastico in via dante Alighieri, dove domenica alle 18 ci sarà uno spettacolo con le bolle e animazioni varie. Non mancheranno le dimostrazioni di pesca a mosca sul fiume Nera, nel tratto di confluenza con il Vigi, sabato alle ore 17 e domenica alle ore 11, 13 e 17, a cura della Pro Loco borgo Cerreto – Ponte Aps, con degustazioni di prodotti tipici (prenotazioni: 3895766334); e ancora, tante risate con lo spettacolo ‘A tutto Tondo’ dell’artista Dado, sabato alle 21.30 in piazza Pontano. Chiuderà il Festival uno spettacolo acquatico, sempre in piazza Pontano, domenica alle 18.30.