“Terapie intensive sotto la soglia critica del 30%”

89

“Terapie intensive sotto la soglia critica del 30%”. La nota del Capogruppo regionale della Lega, Stefano Pastorelli

“Posti letto nelle terapie intensive occupati da pazienti covid sotto la soglia critica del 30 per cento. È arrivato il momento di ripensare ad una graduale riorganizzazione della rete ospedaliera, un ripristino dei servizi e il recupero delle liste di attesa”.

È quanto dichiara il capogruppo regionale della Lega, Stefano Pastorelli, intervenendo “sulle novità che riguardano i miglioramenti del quadro epidemiologico umbro”.

“In questi giorni – spiega Pastorelli – il trend in Umbria si è confermato tra i migliori in Italia. Il numero dei guariti continua ad essere decisamente superiore rispetto a quello dei nuovi contagiati e l’indice RT rimane tra i più bassi rispetto alle altre regioni. Come auspicato dall’assessore Luca Coletto, è anche stata raggiunta la soglia delle 7mila somministrazioni giornaliere di dosi di vaccino, grazie al contributo fondamentale dei medici di medicina generale che con grande impegno hanno iniziato a vaccinare i pazienti. Un nuovo impulso alla campagna vaccinale al punto che in Umbria siamo arrivati a somministrare oltre il 91 per cento delle dosi disponibili, terza regione in Italia dopo Veneto e Valle d’Aosta. Un traguardo importante che testimonia la piena funzionalità della ‘macchina’ umbra, ma che pone ancora una volta in evidenza la necessità della continua disponibilità di nuove scorte da parte del Governo. Siamo fiduciosi rispetto alle promesse fatte dal generale Figliuolo in tal senso. Altra notizia positiva riguarda il dato relativo all’occupazione delle terapie intensive in Umbria che scende sotto la soglia critica del 30 per cento. Condizione che permetterà all’assessore Coletto di considerare a breve la riorganizzazione dei presidi ospedalieri e di ripristinare servizi interrotti a causa della congestione dei nosocomi arrivando così a recuperare le liste di attesa”.