Avigliano Umbro, arriva “Agave”

111

Un viaggio al buio in biblioteca per scoprire il mondo di chi non può vedere 

   

Si terrà dal 13 al 16 giugno alla biblioteca comunale di Avigliano Umbro l’iniziativa “Agave, alla ricerca di sé tesso, alla scoperta del buio”. La manifestazione è organizzata dall’associazione FitzCarraldo teatro e dal Comune di Avigliano Umbro, con la collaborazione de Il Laboratorio del Paesaggio e dell’Unione Italiana Ciechi Sezione di Terni, all’interno del progetto Benessere&Comunità, col contributo del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Di seguito il comunicato: “Spegnere la luce”, per cercare di stimolare nuove emozioni, nel buio. Un incantesimo che si crea nella mente tra spavento, emozione, divertimento, perché il buio in certi momenti può diventare accecante…

Alla biblioteca comunale di Avigliano Umbro dal 13 al 16 giugno vi aspetta Agave, un’esperienza fantastica. Agave è un percorso sensoriale dove lo spettatore, dopo essere stato bendato, viene accompagnato all’interno del labirinto alla ricerca-scoperta di se stesso, accompagnato da ragazzi non vedenti e così, attraversando il disagio, diventando almeno per il tempo del viaggio disabile egli stesso, conosce il valore del buio, del silenzio della totale assenza di riferimenti spazio-temporali.

Solo, con il proprio corpo come unico strumento per procedere, lo spettatore si troverà a viaggiare e scoprire. Metterà alla prova la propria capacità di sapersi affidare all’altro, al diverso, allo sconosciuto; si lascerà guidare nella propria ricerca della soluzione. Una diversa percezione dove attivare tutti i sensi. Queste emozioni rimarranno per sempre dentro voi e dentro il Labirinto, quello che i vostri sensi provano e percepiscono rimane lì dove tutto è successo…L’ingresso è cadenzato: uno spettatore ogni 5 minuti. La durata del percorso varia da persona a persona, con un tempo medio di percorrenza di 20 minuti.

Si inizia il 13 giugno dalle 18 alle 22,30 fino a domenica 16 giugno con orario 16,00-19,30. Per i curiosi di percezione ci sarà anche una breve conferenza venerdì 14 giugno alle 16,00 dal titolo “Il Labirinto delle emozioni: come perdercisi dentro ma soprattutto come uscirne migliori.” Nel tempo dell’attesa verranno proiettati filmati a ciclo continuo con tematiche affini al tema principale dello spettacolo”.