Autismo: Unione Comuni Trasimeno pubblica due avvisi a sostegno delle famiglie e del terzo settore

954

Messe a disposizione risorse per 95mila euro. Scadenza il 19 febbraio

   

L’Unione dei Comuni del Trasimeno ha pubblicato due avvisi entrambi in materia di autismo.

Le due misure sono rivolte alle famiglie di minori con disturbo dello spettro autistico e al terzo settore per progetti di inclusione sociale.

“Si tratta di azioni dirette a sostenere il benessere e la qualità della vita delle persone con disturbo dello spettro autistico e delle loro famiglie – dichiarano Giulio Cherubini e Alessandra Todini, rispettivamente assessore alle politiche sociali e responsabile Ufficio di Piano dell’Unione dei Comuni del Trasimeno -, consentendo, da un lato, alle famiglie di poter attivare programmi psicologici, comportamentali e educativi e, dall’altro, al terzo settore sociale di attivare progetti laboratoriali extra-scolastici per beneficiari fino a 21 anni in materia di comunicazione funzionale, apprendimento di gruppo, competenze sociali e relazionali e per accrescere i percorsi di autonomia personale”.

Le risorse disponibili, grazie al Fondo per l’inclusione del Ministero per le disabilità e al conseguente riparto operato da Regione Umbria, sono di circa 95.000 euro complessivi. Di questi 56.600 euro sono per progetti individuali fino a 5.000 euro per nucleo familiare, aumentabile di altri 1.000 in caso di più minori con la stessa diagnosi nella stessa famiglia, con contributo del 100% per redditi ISEE fino a 25.000 euro, e circa 38.000 euro per i progetti rivolti al terzo settore.

Gli avvisi e i moduli delle domande, rivolte alle famiglie e ai territori degli otto comuni lacustri, sono disponibili sul sito dell’Unione dei Comuni del Trasimeno e le domande possono essere presentate fino al 19 febbraio 2024.